mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsIraniani indigenti vendono i loro stessi reni sul mercato nero; il viceministro...

Iraniani indigenti vendono i loro stessi reni sul mercato nero; il viceministro della Sanità non interverrà

Iran News Update – Secondo una notizia del 18 febbraio da parte dell’IRGC, organismo affiliato all’agenzia di stampa Fars , “(una) elevata prevalenza di malattie non trasmissibili ed un cambiamento nella tipologia di malattie nel Paese ha fatto aumentare il numero di pazienti che necessitano di dialisi o di trapianto renale”.

 

Questo problema ha reso quello dei trapianti di rene da esseri umani vivi un mercato fiorente. Ogni anno il numero di pazienti che necessitano di dialisi aumenta di circa il 20%. Questo aumento della domanda ha fatto lievitare i prezzi per i trapianti legali di rene, spingendo al rialzo il mercato nero dei reni.

Mohammad Aghajani, viceministro della Sanità dell’amministrazione di Rouhani, ritiene che la quantità di denaro trasferita tra l’acquirente e il venditore di reni sia personale e non abbia nulla a che fare con il Ministero della Sanità.

Aghajani ha dichiarato, in risposta al crescente mercato metropolitano dei trapianti: “Le comunicazioni tra donatore e ricevente sono fuori dal controllo del Ministero della Sanità, e i problemi umani, emotivi, sociali ed economici tra due individui non sono affar nostro e noi non entriamo nelle questioni private delle persone”.

Mostafa Qassemi , presidente dell’Associazione per il Sostegno dei Pazienti con Problemi Renali , dice: “Se il ministero della Sanità agisce così e non farà nulla per l’acquisto e la vendita di reni tra individui, il caos aumenterà “.

Il sito statale Fararou ha scritto l’anno scorso : “Questo sta accadendo in ogni angolo del nostro Paese e migliaia di persone sono disposte a vendere i loro reni per guadagnare qualche soldo. Basta andare in via Farhang Hosseini a Teheran per vederlo con i vostri occhi. Secondo il presidente dell’Associazione per il Sostegno dei Pazienti con Problemi Renali , alcuni dei venditori di reni con gruppi sanguigni meno richiesti come A + sono disposti a vendere i loro reni per meno di 2000 dollari”.

L’articolo prosegue : “La fornitura di reni da una persona vivente è una prassi che negli ultimi decenni va per la maggiore. Di 2.285 trapianti di rene nel nostro Paese , 1.690 sono stati forniti da donatori viventi di rene. Per questo motivo, la fornitura di rene per il trapianto da donatore vivente è conosciuta come prassi iraniana in tutto il mondo”.

Qassemi risponde : ” La maggior parte di coloro che vendono i loro reni è disoccupata ed il costo della vita ha messo pressione su di loro per venderli”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow