sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIRAN: Un ex-parlamentare discute il coinvolgimento del regime in Siria

IRAN: Un ex-parlamentare discute il coinvolgimento del regime in Siria

CNRI – Yadollah Eslami, ex-membro del parlamento del regime iraniano: “Il prezzo da pagare per mantenere Assad al potere, dovrà essere la distruzione di un paese?”

Durante uno scontro tra fazioni rivali Yadollah Eslami, un ex-parlamentare del regime iraniano, ha discusso sulla guerra siriana definendola “il Vortice Siriano”. 

Secondo il sito web ufficiale Baharnews, in un articolo dal titolo “Assad dovrebbe rimanere al potere a spese di un paese?”, il 3 Ottobre Yadollah Eslami ha scritto sul suo account Twitter: “Che sta succedendo in Siria? Perché il popolo siriano deve subire un tale destino? A che giovano gli enormi massacri, scacciare dalle proprie case il popolo della Siria?

Eslami ha parlato del sostegno del regime iraniano ad Assad dicendo: “Far rimanere Assad al potere vale la distruzione del suo paese ed una enorme guerra etnica e religiosa?”.

Questo ex-parlamentare  ha anche messo in discussione il ruolo del regime iraniano in Siria e la sua alleanza con la Russia nella guerra siriana, chiedendo: “Che ruolo avrà l’alleanza Iran-Russia nel futuro dell’Iran e della Regione? Che impatto avranno i bombardamenti russi in Siria sul modo in cui il popolo siriano guarderà all’Iran?

Yadollah Eslami ha parlato dei massicci investimenti del regime iraniano nella guerra siriana: “La quantità di investimenti che l’Iran ha fatto in Siria, dal personale, al supporto e alle risorse finanziarie, porterà all’Iran i benefici sperati?”.

Infine Eslami ha posto una domanda: “Sarà facile per l’Iran uscire dal vortice siriano?”. Ed ha aggiunto: “L’alleanza dell’Iran con la Russia nella guerra siriana, è basata sulla lungimiranza e sugli interessi nazionali? Questa decisione è stata presa basandosi sul consenso dei leaders e degli amministratori del paese?”.

Questo ex-parlamentare ha poi aggiunto: “C’è una lunga serie di queste domande e sebbene qualcuno cerchi di dare risposte semplici e proseguire, questo qualcuno sa bene che quello che dice non è una risposta. Le conseguenze della presenza dell’Iran in Siria non saranno così semplici come dice qualcuno. La furia svanirà e le domande intelligenti prenderanno il suo posto. Allora sarà il momento delle risposte!”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow