mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran - UE: La presidenza dell´UE esprime preoccupazione per le esecuzioni medievale...

Iran – UE: La presidenza dell´UE esprime preoccupazione per le esecuzioni medievale in Iran

ImageCNRI, 27 gennaio – In una dichiarazione della Presidenza del 25 Gennaio, l’UE esprime preoccupazione circa le esecuzioni in Iran e i metodi barbari utilizzati per eseguire le condanne a morte.

Nella dichiarazione si denunciano le condanne a morte per i minorenni che sono del tutto contrarie alle norme e ai principi internazionali.

"L’UE è anche profondamente preoccupata per i metodi utilizzati in Iran per le esecuzioni, che non rispettano i modelli internazionali e violano gli accordi internazionali per i diritti umani (come quelli riguardanti la lapidazione).
Per questo motivo, l’UE è preoccupata per la sorte di due uomini condannati a morte a Shiraz, che si troveranno a dover fronteggiare un’imminente esecuzione in cui "verranno buttati giù da una grande altezza", o "da un dirupo".
L’UE chiama l’Iran a fermare queste esecuzioni e ad assumersi l’impegno di non applicare più tali sanzioni per il futuro", si afferma nella dichiarazione.

La dichiarazione, condivisa anche da 14 Paesi Candidati per riunire il blocco delle 27 nazioni europee, ha ripetuto:" L’UE condanna l’aumento del ricorso alla pena di morte e alle esecuzioni nella Repubblica islamica dell’Iran" e "sollecita la Repubblica islamica dell’Iran ad abolire la pena di morte, così da essere in linea con la risoluzione firmata il 18 Dicembre 2007 dall’Assemblea Generale delel Nazioni Unite sulla moratoria per la pena di morte".

In una dichiarazione del 20 Gennaio, il Presidente eletto della Resistenza iraniana , la Sig.ra Maryam Rajavi ha condannato con forza l’aumento delle barbare violazioni dei diritti umani in Iran, soprattutto l’uso di metodi inumani di punizione ed eesecuzione.Nel suo discorso chiama gli enti internazionali e competenti a non restare in silenzio sulla situazione senza precedenti di questi abusi sui diritti perpetrati dal regime dei mullah, e ha chiamato l’Iran ad una verifica cruciale per quegli enti che operano in contesti in cui i diritti umani e la pace dovrebbero essere salvaguardati.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow