giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Tre milioni di Sciiti iracheni condannano il regime iraniano e sostengono...

Iran: Tre milioni di Sciiti iracheni condannano il regime iraniano e sostengono l’OMPI

CNRI – Più di tre milioni di Sciiti iracheni hanno firmato una dichiarazione che richiede l’espulsione dall’Iraq del regime dei mullah e dei suoi agenti. Loro si ribellano anche alle restrizioni imposte ai Mudjaheddin del popolo iraniano nella città di Ashraf in Iraq.

In occasione della quarta sessione annuale del Congresso di solidarietà del popolo irakeno la dichiarazione è stata resa pubblica per prendere in contropiede l’ingerenza del regime iraniano in Iraq.

Diverse delegazioni arrivate da tutte le province dell’Iraq hanno sottoscritto la dichiarazione a Sedigheh Hosseini, segretaria generale dell’OMPI durante il congresso tenutosi ad Achraf che ha visto insieme più di mille rappresentanti di 138 partiti e associazioni politiche e sociali.

In un video messaggio inviato al Congresso Maryam Radjavi ha ricordato i grandi sacrifici del popolo iraniano e dell’OMPI nella città di Achraf per stabilire un patto di amicizia tra i due popoli. La Radjavi ha sottolineato che gli irakeni devono costruirsi un avvenire democratico, libero da estremismo e integralismo.

La Radjavi ha aggiunto che la parola d’ordine per l’espulsione dall’Iraq del regime iraniano è divenuta uno slogan nazionale per gli irakeni ; anche gli USA hanno finito per riconoscere che il regime iraniano è la principale minaccia per l’Iraq.

Nel suo discorso Maryam Radjavi ha accolto l’iniziativa del consiglio irakeno, delle associazioni politiche e delle organizzazioni non governative e di tutti quei personaggi politici che hanno contribuito alla diffusione delle dichiarazione.

Maryam Radjavi ha anche reso omaggio alla determinazione di migliaia di donne e uomini coraggiosi che non solo hanno firmato, ma hanno apportato aiuti coraggiosi alla causa irakena.

Il dottor Saleh Mutlaq, leader del Fronte Arabo per il dialogo nazionale irakeno e i membri del Movimento per l’accordo nazionale irakeno hanno assistito alla manifestazione.

Il congresso ha accolto anche rappresentanti dell’ Ahal al-Irak, del Partito Islamico irakeno, del Consiglio irakeno per il dialogo nazionale, del partito del Turkmenistan irakeno per la giustizia, del Partito dell’Unione islamica e anche dei parlamentari e personaggi del mondo politico e religioso.

Paulo Casaca, eurodeputato portoghese e co-presidente di « Amici dell’Iran libero » è intervenuto in qualità di ospite speciale.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow