sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Sakineh Ashtiani, la Camera ha approvato la mozione Zamparutti

Iran: Sakineh Ashtiani, la Camera ha approvato la mozione Zamparutti

Nel corso della seduta di ieri 6 ottobre la Camera dei deputati ha approvato all’unanimità, con soli due astenuti, la mozione presentata  dalla Deputata Radicale Elisabetta Zamparutti e sottoscritta da rappresentanti di tutti i gruppi politici a favore di Sakineh, condannata all’impiccagione per complicità nell’omicidio del marito. La mozione impegna il nostro Governo ad intervenire presso le autorità iraniane affinché sia scongiurata l’esecuzione di Sakineh Mohammadi Ashtiani.

E affinché siano annullate le sentenze capitali nei confronti di persone minori di 18 anni al momento del reato e sia favorito un progressivo adeguamento a standard più avanzati a tutela dell’individuo. La mozione impegna il Governo ad avviare, in vista del voto all’Assemblea generale dell’ONU sulla risoluzione pro-moratoria, un’azione volta ad aumentare il numero di cosponsor e di voti a favore e a rafforzare il nuovo testo sui seguenti punti: abolizione dei «segreti di Stato» sulla pena di morte; limitazione della pena di morte ai reati più gravi; abolizione della condanna a morte obbligatoria per certi tipi di reato; ad incoraggiare ulteriormente le attività promosse dalle organizzazioni non governative per l’abolizione della pena di morte.
Attualmente l’Iran è il solo paese al mondo a praticare la lapidazione e, a differenza di quanto sostengono le autorità, ciò avviene con una certa frequenza: almeno una volta all’anno negli ultimi quattro anni per un totale di almeno sette esecuzioni, l’ultima delle quali effettuata il 5 marzo del 2009 nei confronti di un uomo condannato per adulterio; attualmente le persone detenute nelle prigioni iraniane a rischio di lapidazione sono 14, di cui 3 sono uomini e 11 donne, compresa Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna accusata di adulterio e di complicità nell’omicidio del marito al centro di una sempre più crescente attenzione e mobilitazione internazionali.
In Iran, nel corso del 2009 sono state emesse decine di condanne a morte e nei primi mesi del 2010 effettuate le prime esecuzioni per la partecipazione alle manifestazioni di piazza contro i risultati delle elezioni presidenziali del 12 giugno che hanno portato alla riconferma di Mahmoud Ahmadinejad.
La mozione approvata alla Camera è stata presentata dai seguenti deputati: Zamparutti, Franceschini, Della Vedova, Giulietti, Evangelisti, Beltrandi, Bernardini, Farina Coscioni, Mecacci, Maurizio Turco, Mantini, Casini, Nucara, Pianetta, Picchi, Donadi, Brugger, Nicco, Stefani, Argentin, Sardelli.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow