mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieTerrorismoIRAN: Rouhani ricopre di lodi il comandante della forza Quds Qassem Soleimani 

IRAN: Rouhani ricopre di lodi il comandante della forza Quds Qassem Soleimani 

CNRI – Il presidente del regime iraniano Hassan Rouhani, martedì ha ricolmato di lodi il brigadiere generale Qassem Soleimani, comandante della forza Quds del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche del regime (IRGC).

Rouhani, parlando ad una manifestazione svoltasi in occasione della Giornata dell’IRGC nel luogo di origine di Soleimani, Kerman, Iran sud-orientale, ha detto che il comandante della forza Quds è uno degli “vanti” della provincia di Kerman e dell’Iran. 

Rouhani ha detto che la sua amicizia con Soleimani risale agli anni ’80, alla guerra Iran-Iraq, aggiungendo: “Oggi, se guardiamo all’Iran orientale, in tutto l’Iran e in tutto l’Afghanistan, l’Iraq, la Siria, il Libano e la Palestina, vediamo le impronte del coraggio e della temerarietà del generale Soleimani”.

Secondo l’agenzia di stampa di stato Fars, affiliata all’IRGC, nel lodare la forza terroristica Quds, Rouhani ha detto: “Oltre a mantenere la sicurezza nella parte orientale del paese, negli anni (la forza Quds) è stata presente ovunque i suoi sacrifici e il suo coraggio siano stati necessari”.

La forza Quds è l’ala extra-territoriale dell’IRGC e la divisione principale del regime iraniano per l’esportazione del terrorismo e dell’estremismo islamico. Oltre alla sua massiccia ingerenza nella regione, come in Siria e Iraq, la forza Quds ha avuto un ruolo primario in molte operazioni terroristiche del regime. Tra queste, l’attentato del 1996 alle Khobar Towers in Arabia Saudita e l’attentato al centro della comunità ebraica in Argentina nel 1994.

Rouhani ha anche ribadito il ruolo dell’IRGC nel preservare il regime dei mullah e nell’ingerenza nei paesi della regione.

“L’IRGC è sempre stato un pioniere nel risolvere le crisi del paese. Oggi l’IRGC non è solo responsabile della sicurezza del paese, ma anche della sicurezza dei paesi che hanno bisogno dell’aiuto dell’Iran ed è coraggiosamente presente in tutti questi scenari”, ha detto Rouhani.

Ed ha aggiunto: “L’IRGC è pioniere nel sacrificio e nella difesa dei luoghi sacri in Iraq e Siria e del popolo oppresso in Palestina, in Libano e negli altri paesi che chiedono appoggio all’Iran. Noi speriamo che l’IRGC e i vittoriosi Bassij trionferanno su ogni fronte di difesa e di lotta”.

Commentando le lodi di Rouhani a Soleimani e alla forza Quds Ali Safavi, del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), martedì ha detto: “Hassan Rouhani che colma di lodi un signore della guerra come il comandante della forza Quds, Qassem Soleimani, non è affatto una sorpresa. Egli è stato uno dei principali esponenti del regime incaricato dell’esportazione del terrorismo e dell’estremismo oltre i confini iraniani sin dal sorgere del potere teocratico nel 1979. Semmai, le affermazioni di Rouhani invalidano la teoria fuorviante propugnata da alcuni in Occidente, sulla fazione moderata che avrebbe preso il sopravvento dopo la sua elezione nel 2013. I religiosi, come dice il proverbio, sono fatti tutti della stessa stoffa”. 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow