mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: resistenza in esilio, peggiorano i diritti umani 

Iran: resistenza in esilio, peggiorano i diritti umani 

A Parigi raduno Cnri a un anno da accordo su nucleare 

(ANSA) – PARIGI, 8 LUG – Grande raduno domani a Parigi del Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana (Cnri), che rappresenta in esilio la resistenza iraniana contro il regime, nel primo anniversario dell’accordo di Vienna sul nucleare. Secondo quanto afferma il Cnri, parteciperanno all’evento migliaia di persone tra cui una delegazione bipartisan del congresso americano (Repubblicani e Democratici) ed esponenti della politica europea. All’evento è atteso anche l’ex ministro degli Esteri italiano Giulio Terzi, una delegazione della Camera dei Deputati e una del Senato.

Attesa anche una delegazione dell’opposizione moderata siriana. A un anno dall’accordo di Vienna, il Cnri torna a lanciare l’allarme sulla situazione in Iran. “Nonostante alcuni occidentali parlino di regime ‘moderato’, la situazione delle libertà politiche e dei diritti umani è soltanto peggiorata e le esecuzioni si sono intensificate”, afferma Shahin Gobadi, portavoce del Cnri, aggiungendo che gli “arresti si moltiplicano”. Mentre “assistiamo a un interesse crescente del popolo iraniano, in particolare donne e bambini, verso la resistenza iraniana e l’opposizione al regime si sta espandendo. Oggi gli iraniani vogliono un cambio di regime e l’Occidente deve identificarsi con il popolo iraniano, la sua resistenza, e le sue aspirazioni al cambiamento”, conclude il portavoce. (ANSA). 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow