mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Otto compagni di cella del prigioniero politico giustiziato trasferiti nella prigione...

Iran: Otto compagni di cella del prigioniero politico giustiziato trasferiti nella prigione di Gohardasht

 

Poche ore dopo la criminale esecuzione del prigioniero politico Gholamreza Khosravi Savadjani, dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) avvenuta domenica, le autorità del regime iraniano nella prigione di Evin hanno portato sette suoi compagni di cella nella prigione di Gohardasht dove era stato trasferito anche Gholamreza prima della sua esecuzione.

 

I sette prigionieri politici della sezione 350 di Evin sono: Assadollah Hadi, Reza Akbari Monfared, Abul-Qassem Fouladvand, Asqar Qatan, Ali Salanpoor, Gholam Hossein Assadi e Reza Shahabi.

Già sabato 31 Maggio, il regime iraniano aveva fatto trasferire nella prigione di Gohardasht un altro compagno di cella di Gholamreza, il prigioniero politico Behzad Arabgol, dopo essere stato convocato nell’ufficio della prigione e poi selvaggiamente picchiato dalle forze repressive per  ordine del procuratore pubblico, un aguzzino di nome Khodabakhshi.

Il pestaggio di Behzad Arabgol, ha scatenato le proteste degli altri detenuti che hanno iniziato a gridare slogans.

Reza Shahabi, membro del consiglio direttivo del Sindacato dei Bus di Tehran, ha annunciato uno sciopero della fame per protestare contro le misura repressiva di mandare i prigionieri in esilio a Gohardasht.

Il brutale e sanguinoso raid del 17 Aprile contro i detenuti politici nella prigione di Evin, mirava smantellare la sezione 350 dato che i prigionieri politici, con la loro fermezza e solidarietà, erano divenuti fonte di preoccupazione per il regime.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

2 Giugno 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow