mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: Ondata di arresti e repressione di massa di fratelli arabi in...

Iran: Ondata di arresti e repressione di massa di fratelli arabi in Khuzestan

Un prigioniero politico è morto sotto tortura

Alireza Ghobaishavy, un prigioniero politico, 37 anni, un connazionale arabo in Ahwaz, è morto sotto tortura da parte dei boia del regime iraniano, il 7 agosto. Prima di questo, Ghayban Abidavy di Hamidieh, Mohamad Chaldavy di Ahwaz, Reza Moghamsy di Dezful, Mohammad Kabi di Shush e Nasser Alboushoo di Ahwaz sono stati uccisi sotto tortura dai boia del Ministero di Intelligence e Sicurezza (MOIS). A. Ghobaishavy è stato arrestato a causa della sua amicizia con un certo numero di prigionieri politici che sono stati condannati a morte lo scorso mese. cinque prigionieri politici in Ahwaz, cioè l’ingegnere Mohammad Ali Amvari, l’ingegnere Hadi Rashedi, Hashem Shabani, un insegnante e studente di un Master in Scienze Politiche, e due fratelli di nome Jaber e Mokhtar Alboshokeh sono stati accusati di “moharebeh” (inimicizia con Dio) e condannati a morte. Le condanne a morte di questi prigionieri sono state comunicate l’8 luglio.
In un altro atto disumano, il regime dei mullah, ha giustiziato altri quattro prigionieri politici arabi in Ahwaz il 18 giugno, di cui tre fratelli, Abdul-Rahman, Abbas, e Jamshid Heidari e un altro prigioniero, Ali Sharifi. Questi prigionieri sono stati tutti arrestati durante le proteste dell’aprile 2011 Ahwaz.
A seguito di questa ondata di repressione, circa 20 persone sunnite sono state arrestate nella provincia del Khuzestan, il 6 agosto.
La Resistenza Iraniana chiede alle autorità internazionali ed alle organizzazioni dei diritti umani, in particolare al Relatore Speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani in Iran ed ai relatori sugli arresti arbitrari, la tortura e la condanna a morte di adottare misure urgenti e vincolanti per salvare la vita di sei prigionieri politici soprattutto nella provincia di Khuzestan .

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
15 agosto 2012
 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow