mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Maryam Rajavi incontra il Vescovo Jacques Gaillot

Iran: Maryam Rajavi incontra il Vescovo Jacques Gaillot

Maryam Rajavi ha accolto con favore le recenti dichiarazioni dello Sceicco di Al-Azhar e del Papa, riguardo alla fraternità tra i seguaci dell’Islam e del Cristianesimo e gli appelli alla solidarietà tra i seguaci di tutte le religioni per combattere l’estremismo.

Venerdì 5 Maggio 2017, Maryam Rajavi, Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, ha incontrato il Vescovo Jacques Gaillot ad Auvers-sur-Oise.

Durante questo incontro si è discusso della minaccia dell’estremismo praticato con il pretesto della religione e del vero messaggio di pace, fraternità e coesistenza tra religioni come l’islamismo e il cristianesimo.

Maryam Rajavi ha detto: “L’estremismo, il fondamentalismo e il terrorismo che oggi viene praticato in nome dell’Islam, non hanno nulla a che fare con l’Islam. L’Islam è una religione di pietà e libertà e non di vendetta e violenza. L’Islam è la religione della coesistenza e della fraternità e non del settarismo, della guerra e dell’ostilità. Teorie come quella del velayat-e-faqih e della dittatura religiosa, inventate da Khomeini, non hanno nulla a che fare con l’Islam o con gli sciiti. Khomeini, Khamenei e il fascismo religioso al potere in Iran, che hanno inventato e diffuso questa teoria, sono i maggiori nemici dell’Islam. L’abuso dell’Islam, come di altre grandi religioni, risale a molto tempo fa, ma il fenomeno che stiamo affrontando oggi, cioè il terrorismo sotto la bandiera dell’Islam, scaturisce da questo regime che ha governato l’Iran negli ultimi 38 anni.

A nome del popolo dell’Iran e della Resistenza Iraniana, accolgo con piacere le recenti dichiarazioni dello Sceicco Ahmed Tayeb di Al-Azhar e di Papa Francesco, riguardo alla fratellanza tra i seguaci dell’Islam e del Cristianesimo, nella lotta all’estremismo e al terrorismo che, secondo me, sono radicati nell’Iran dominato dai mullah. Io chiedo a tutte le persone amanti della libertà del mondo, a tutti gli amici della pace e della fraternità e ai seguaci di tutte le religioni di essere solidali nella lotta contro l’estremismo.

Il Vescovo Gaillot  ha detto: “L’Islam è una religione di fraternità e lei, Madame Rajavi rappresenta il vero volto di un Islam tollerante e democratico. Gli estremisti non rappresentano questa vera immagine dell’Islam. Io credo che un Iran libero, libero dalle catene del fondamentalismo religioso, avrà un ruolo vitale nel porre fine all’estremismo religioso e nella diffusione della pace e della fraternità in Medio Oriente e in tutto il mondo”. 

Il Vescovo Gaillot ha ricordato il detto “L’altro è sempre tuo fratello”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,475FollowersFollow