domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Manifestazione a Mashhad. I dimostranti protestano contro il saccheggio dei loro...

Iran: Manifestazione a Mashhad. I dimostranti protestano contro il saccheggio dei loro beni da parte degli istituti appoggiati dal regime

Decine di manifestati arrestati

Più di 1000 manifestanti si sono radunati a Mashhad (Iran nord-orientale) giovedì 12 Maggio per protestare contro il furto dei loro beni e delle loro proprietà da parte di istituti corrotti appoggiati dal regime dei mullah. I manifestati erano furiosi perché tutto quello che si erano guadagnati con fatica è stato rubato da istituti e aziende del regime, come Padideh Shandiz, Mizan, Pardisian, Tabarrok, Thamen al-Hojaj, Arman e Badr Tous. I manifestanti hanno anche chiesto la restituzione dei loro beni. 

Questa manifestazione, tenutasi in risposta ad un appello precedente, si è svolta a Taghi Abad Avenue a Mashhad con i dimostranti che hanno marciato fino all’ufficio del governatorato. Anche in altre zone di Mashhad, come Ahmad Abad e Malak Abad si è assistito a proteste simili.

Questa manifestazione si è svolta proprio mentre il regime dei mullah aveva piazzato moltissimi agenti della polizia repressiva a Taghi Abad Avenue e nelle vicinanze, nell’ennesimo tentativo di creare un clima di paura ed impedire lo svolgimento di qualunque manifestazione di protesta. I funzionari e le autorità del regime hanno persino chiuso i cinema e i luoghi pubblici in tutta la regione per impedire alla gente di unirsi ai manifestanti.

Dopo che i dimostranti si sono ritrovati fuori dall’ufficio del governatorato, le unità della polizia repressiva hanno attaccato la folla per disperderla, utilizzando anche gas lacrimogeni. Decine di persone, che hanno perso i loro beni e le loro proprietà, sono state arrestate dalla polizia e trasferiti in una località sconosciuta.

Un manifestante, disperato per aver perso tutti i suoi beni, voleva darsi fuoco insieme ai figli. Ma gli altri sono intervenuti e gli hanno impedito di farlo.

Le varie fazioni del regime dei mullah stanno continuamente facendo luce sulla punta dell’iceberg di questi casi di estorsione e sulle enormi ricchezze accumulate dagli esponenti del regime, tutte sottratte alla ricchezza nazionale dell’Iran. Ma la stragrande maggioranza del popolo iraniano è stata completamente privata della ricchezza donatagli da Dio. Per aggiungere il danno alla beffa, la gente sta assistendo al saccheggio del risultato di anni di duro lavoro da parte di un regime invischiato nella corruzione e nei suoi crimini.

La Resistenza Iraniana chiede a tutto il popolo iraniano e ai giovani coraggiosi, di partecipare attivamente a queste proteste e a fornire il loro appoggio e la loro solidarietà a queste famiglie che si trovano in condizioni difficilissime, dato che i loro beni sono stati saccheggiati dal regime.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

13 Maggio 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow