sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Lo sciopero della fame nella prigione di Ghezel Hessar si diffonde

Iran: Lo sciopero della fame nella prigione di Ghezel Hessar si diffonde

CNRI – I prigionieri della Sezione 2 della prigione di Ghezel Hessar, nella città iraniana di Karaj, si sono aggiunti ai quasi 3000 prigionieri che, dal 25 Novembre dopo l’esecuzione di 11 loro compagni, sono in sciopero della fame.

 

Ghezel Hessar è la prigione principale per i detenuti condannati a morte. In questa prigione, capace di contenere dagli 8000 ai 9000 prigionieri, ve ne sono ammassati dai 25.000 ai 27.000, molti dei quali nel braccio della morte. Per facilitare le impiccagioni di massa, il regime teocratico ha fatto costruire forche per l’esecuzione di 24 persone alla volta ed ogni settimana impicca segretamente un gruppo di prigionieri.

Queste esecuzioni continuano ad avvenire perché i paesi del P5+1 continuano con la loro politica del negoziato con il regime teocratico al potere in Iran e rimangono in silenzio di fronte alle barbare violazioni dei diritti umani e delle esecuzioni di massa che avvengono in Iran.

La Resistenza Iraniana si rivolge al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, al Segretario Generale, all’Alto Commissario per i Diritti Umani e agli altri funzionari ONU competenti. All’Unione Europea, al Governo degli Stati Uniti e agli altri stati, perché intraprendano un’azione urgente per porre fine al trend crescente delle esecuzioni di massa e arbitrarie in Iran.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow