mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: La rivolta a Teheran, con slogan “Morte a Khamenei, morte al...

Iran: La rivolta a Teheran, con slogan “Morte a Khamenei, morte al dittatore!”

La rivolta in Iran – n° 198
Sul crepuscolo, a Teheran il 3 agosto, l’incrocio di Via Vale-e ‘Asr e parco Daneshju, era scena di una manifestazione popolare in cui i giovani hanno affrontato le forze oppressore del regime che li avevano caricati. 

A Via Vale-e ‘Asr i coraggiosi giovani, nonostante la massiccia presenza delle forze d’ordine, dell’intelligence e degli agenti in borghese, hanno dato luogo ad una manifestazione con slogan “Morte al dittatore! Iraniano grida, grida il tuo diritto!”. I giovani urlando contro i mercenari del regime “ignobili! ignobili!” li hanno affrontati e respinti il loro carico quando tentavano di disperderli.
Al parco Daneshju ci sono stati scontri tra i giovani manifestanti e gli assassini del regime in abito borghese, che picchiavano i manifestanti che hanno ricevuto risposta.
La sera prima, il 2 agosto, in vari parti di Teheran ci sono state manifestazioni contro il regime. A Vale-e ‘Asr e parco Daneshju ci sono state manifestazioni con slogan “Morte a Khamenei! Il nostro nemico è qui, è una menzogna ch’è l’America! Cannoni, carrarmati, proietti – mullà deve essere ucciso!” Al teatro Shahr, l’attacco dei mercenari ha causa gli scontri. A Gharchak Ziba-shahr di Teheran i manifestanti hanno lanciato slogan contro il regime dei mullà.
La nuova ondata di manifestazioni di protesta contro la dittatura teocratica al potere in Iran iniziata il primo agosto, si è estesa in molte città iraniane tra cui Teheran, Karaj, Eshtehard, Isfehan, Mashhad, Shiraz, Ahwaz, Arak, Shahin-shahr, Najaf-abad, Ghahdarijan, Kermanshah, Hamedan e Andimeshk.
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
3 agosto 2018

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,474FollowersFollow