venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeNotizieIran NewsIran, in ricordo di Neda. La sorella scrive al mondo

Iran, in ricordo di Neda. La sorella scrive al mondo

Image(ami)2009-06-22 – Sui social network il messaggio rimbalza in queste ore per il mondo in queste ore su Facebook gira e viene tradotta la lettera della sorella di Neda, la ragazza uccisa a Teheran il 20 giugno durante una manifestazione.

La sorella di Neda ha aggiunto alcune correzioni al testo (piأ¹ breve) di una nota che lei stessa avea scritto ieri e che era stata pubblicata per qualche ora da un Blog iraniano.

La sorella di Neda chiede esplicitamente che questa lettera sia diffusa il piأ¹ possibile da tutti coloro che la leggeranno per ricordare Neda e tutte le vittime della violenza di questeore a Teheran.

Ieri avevo scritto un breve appunto perchأ¨ avevo un'idea fissa: 'domani sarأ  un grande giorno [alla manifestazione] , ma io potrei essere uccisa…' Invece ora io sono qui, viva, e a essere uccisa أ¨ stata mia sorella.
Sono qui a piangere mia sorella morta tra le braccia di mio padre.
Io sono qui per raccontarvi quanti sogni coltivava mia sorella…
Io sono qui per raccontarvi quanto fosse una persona dignitosa e bella, mia sorella…Sono qui per raccontarvi come mi piaceva guardarla quando il vento le agitava i capelli… Quanto [Neda] volesse vivere a lungo, in pace e in eguaglianza di diriiti…. Di quanto fosse orgogliosa di dire a tutti, a testa alta, 'Io sono iraniana'…

Di quanto fosse felice quando sognava di avere un giorno un marito con capelli spettinati, [sognava] di avere una figlia e di poterle fare la treccia ai capelli e cantarle una ninna-nanna mentre dormiva nella culla.

Mia sorella أ¨ morta per colpa di chi non conosceva la vita, mia sorella أ¨ morta per un'ingiustizia senza fine, mia sorella أ¨ morta perchأ¨ amava troppo la vita… Mia sorella أ¨ morta perchأ¨ provava amore per tutte le persone…

Chiunque leggerأ  questa mia lettera, per favore, accenda una candela nera con un piccolo nastro verde alla base e ricordi Neda e tutti i Martiri di queste giornate, ma quando la candela si sarأ  spenta non dimenticatevi di noi, non lasciateci soli…aduto preda della stessa sindrome del premier che vede trame dove c'e' soltanto libertأ  di informazione.

Teheran, 22 Giugno 2009 (h. 10.08)
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow