mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran - Il Vice Presidente del PE accoglie con favore i risultati...

Iran – Il Vice Presidente del PE accoglie con favore i risultati delle elezioni in Iraq

ImageIl Presidente del Comitato Internazionale per la Ricerca della Giustizia (ISJ) e il Vice Presidente del Parlamento Europeo Dott. Alejo Vidal-Quadras in un comunicato stampa del 27 marzo si congratula con il popolo iracheno per la vittoria delle forze laiche e democratiche nelle elezioni parlamentari in Iraq. Egli ha anche auspicato che i diritti dei residenti di Ashraf come rifugiati politici e delle persone protette ai sensi della Quarta convenzione di Ginevra siano formalmente riconosciuti nella nuova era dopo le elezioni. Segue il testo del suo comunicato stampa:

La vittoria delle forze laiche e democratiche nelle elezioni irachene

Il Comitato Internazionale per la Ricerca della Giustizia (ISJ), composto da 2.000 parlamentari delle due sponde dell'Atlantico, si congratula con il popolo iracheno per la vittoria delle forze laiche e democratiche nelle elezioni parlamentari nel Paese. La vittoria è stata ottenuta nonostante i chiari tentativi di interferenza da parte del regime iraniano e le sue forze affiliate prima, durante e dopo le elezioni e nel corso del conteggio dei voti, per negare la vittoria delle forze laiche e democratiche.

Gli sforzi da parte delle forze nazionaliste irachene e degli osservatori internazionali smascherando e prevenendo tali manovre ha contribuito notevolmente a ridurre al minimo le frodi e nel ridimensionamento degli sforzi del regime iraniano per influenzare i risultati elettorali.

E 'abbastanza comprensibile che, dopo l’annuncio dei risultati, il regime iraniano, e le sue forze affiliate, in particolare, Nouri al-Maliki, come capo del Ramo Esecutivo, abbia reagito con rabbia, respingendo i risultati e dichiarando apertamente di non accettarli.

Non c'è quasi alcun dubbio che se non fosse per la chiusura dello scrutinio e la squalifica dei dirigenti nazionalisti come il Dott. Saleh Mutlak il margine di vittoria per le forze nazionaliste sarebbe stato molto più grande e la sconfitta del regime iraniano e dei suoi agenti più vergognosa.

Dobbiamo rendere omaggio al nostro stimato collega Sig. Struan Stevenson, presidente della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con l'Iraq, per il suo ruolo eminente e di primo piano. Mentre molti hanno mantenuto il silenzio per le frodi elettorali, ha coraggiosamente svelato numerosi rapporti di irregolarità nelle elezioni e ha ricevuto ampio sostegno e assistenza da vari partiti politici iracheni e di personalità che rappresentano diverse tendenze politiche irachene.

E 'nostra sincera speranza che il dottor Iyad Allawi, leader della coalizione Al-Iraqiya, formerà rapidamente il suo governo nazionalista e laico e porrà fine ai problemi e conflitti del popolo iracheno derivanti dalle ingerenze del regime iraniano.

Speriamo anche che in queste circostanze i diritti dei residenti di Ashraf come rifugiati politici e delle persone protette ai sensi della Quarta Convenzione di Ginevra saranno formalmente riconosciuti. Le pratiche repressive del governo Maliki contro i residenti di Ashraf sono una chiara dimostrazione della noncuranza da parte governo attuale degli standard internazionali.

Noi del ISJ e del Parlamento Europeo ci auguriamo di mettere i nostri mezzi a disposizione di un governo nazionalista iracheno, veramente laico e democratico.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow