domenica, Gennaio 29, 2023
HomeNotizieTerrorismoIran -Il capo della forza Quds dei Passdaran: “Le nostre riserve di...

Iran -Il capo della forza Quds dei Passdaran: “Le nostre riserve di armi sono a disposizione di Hashid al-Shabi”

Il Ministero della Difesa iraniano fabbrica armi 24 ore su 24

Rouhani ammette che le ricchezze dell’Iran vengono destinate alle attività belliche in Iraq e Siria

Qassem Suleimani, comandante della forza Quds della Guardie Rivoluzionarie iraniane (IRGC), in alcune sue dichiarazioni del 10 Luglio, ha ammesso ancora una volta lo svolgimento delle attività belliche dei mullah in Iraq, l’uccisione di gente innocente e il lancio di guerre religiose.

“Abu Mahdi al-Muhandes, comandante di Hashid al-Shabi, è stato in grado di procurarsi le riserve di armi (dell’Iran). Dopo la loro richiesta, solo la squadriglia di jet da combattimento Sukho è stata messa a disposizione dell’Iraq immediatamente. Migliaia di tonnellate di armi gli sono state date (dall’Iran). Il leader supremo iraniano Ali Khamenei ribadisce sempre che il governo … non deve rifiutare nessun appoggio dall’Iraq… e perciò il Ministero della Difesa sta fabbricando armi 24 ore su 24 e gliele manda”, ha detto,

“Gli Hezbollah libanesi hanno avuto un ruolo importante nelle vittorie in Iraq e Siria… è stato Hezbollah a sacrificare molti martiri e a mettere tutta la sua esperienza a disposizione di Hashid al-Shabi. Io bacio le mani di Hassan Nassrallah (capo di Hezbollah)… oggi l’esercito iracheno si sta avviando a diventare ‘l’esercito di Hezbollah’”, ha aggiunto Suleimani.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha anche ammesso di aver messo l’economia del paese a disposizione delle attività belliche in Iraq e Siria.

“Noi abbiamo sostenuto il popolo dell’Iraq e della Siria mentre erano nelle più dure condizioni… Chi fornisce i salari e le armi a queste persone? Tutte le armi di cui l’Iraq ha avuto bisogno… e chi ha fornito il denaro mentre erano sottoposti a sanzioni? Lo stesso vale per la Siria. Un missile è stato lanciato dal nostro suolo ed ha colpito il centro dei terroristi… ma chi ha progettato e fabbricato questo missile? Il governo ha fabbricato questo missile, il Ministero della Difesa ha costruito questo missile… chi ha fornito il denaro? L’amministrazione del governo ha fornito il denaro… è stato fatto un grosso sforzo (durante il mio primo mandato)”, ha detto. (agenzia di stampa Fars, associata all’IRGC – 11 Luglio)

Queste dichiarazioni dimostrano ancora una volta come, nonostante la crescente lotta di potere, le varie fazioni del regime iraniano non dissentano in alcun modo sull’esportazione del terrorismo, del fondamentalismo e sulle attività belliche. Fino a che questo regime resterà al potere, i mullah non rinunceranno mai alla loro ingerenza in Siria, Iraq, Yemen, Libano e Bahrein. Questa è una parte imprescindibile della strategia di sopravvivenza dei mullah. Designare l’IRGC come un’organizzazione terroristica straniera ed espellere questa organizzazione e i suoi complici dalla regione è una necessità, per ristabilire la pace e la stabilità in tutto il Medio Oriente.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

12 Luglio 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,898FollowersFollow