lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: Hassan Rouhani favorevole all'assassinio di Salman Rushdie

Iran: Hassan Rouhani favorevole all’assassinio di Salman Rushdie

CNRI – Il 14 Febbraio 2014 ricade il 25° anniversario della fatwa di Khomeini che, nel 1988, chiamava i musulmani di tutto il mondo a giustiziare chiunque fosse coinvolto nella pubblicazione di un libro dell’autore britannico Salman Rushdie.

 

Rushidie dovette nascondersi. Il traduttore giapponese del suo libro, Hitoshi Igarashi, fu assassinato per averlo tradotto.

Hassan Rouhani, il presidente del regime iraniano, ha avallato la fatwa per l’assassinio dello scrittore britannico Salman Rushdie in moltissime occasioni. Ha approvato e difeso gli appelli alla sua uccisione anche recentemente, nel 2009.

Rouhani, parlando della fatwa di Khomeini per assassinare Rushdie, nel 2009 sottolineava: “Noi diciamo che è un dovere dei musulmani. E questo dovere è determinato da Dio. E non è solo un’opinione dell’Iran, ma tutti gli studiosi musulmani hanno appoggiato questa fatwa…..Ne sono responsabili tutti i musulmani, il cui dovere è quello di portare a termine quanto ordinato, se è in loro potere. Noi, come Governo dell’Iran, non abbiamo inviato truppe ad invadere una città, ad arrestare o ad assassinare una persona”.

Questa sua opinione venne pubblicata nel Volume 3 di Andishahha-ye Siyasi-e Islam, pubblicato in persiano a Tehran nel 2009.

Secondo la visione del mondo di Rouhani, questa questione non è solo limitata a Salman Rushdie, in quella pubblicazione affermò: “Anche se Salman Rushdie verrà ucciso, la lotta non sarà finita, ma inizierà solo da un punto diverso. Perciò la questione non è se abbiamo libertà per partiti politici o diritti per le donne come dicono loro (gli  occidentali). Questa guerra è una guerra tra due culture….”

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow