martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Giuliani chiede agli Stati Uniti di togliere dalla lista la PMOI

Iran: Giuliani chiede agli Stati Uniti di togliere dalla lista la PMOI

EFE – 22 dicembre 2010 – L’ex sindaco di New York Rudy Giuliani, oggi ha guidato un gruppo di statunitensi, francesi e politici algerini per un appello agli Stati Uniti di rimuovere il principale oppositore del regime di Teheran, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI / MEK ), dalla lista delle organizzazioni terroristiche.

“Gli Stati Uniti dovrebbero essere con entusiasmo dalla vostra parte. Voi volete le stesse cose che noi vogliamo “, ha detto Giuliani alla conferenza internazionale tenutasi a Parigi per la PMOI.

Nei franchi commenti che ricordavano quelli dell’amministrazione conservatrice di Ronald Regan, Giuliani ha detto che il regime iraniano deve temere gli Stati Uniti e i suoi partner negoziali.

Se vogliamo un Iran senza armi nucleari, il regime deve temerci, ha detto il politico conservatore, che ha aggiunto che l’Occidente non può tollerare violazioni di principi come l’uguaglianza tra uomini e donne o il diritto universale al voto.

A parlare con le centinaia di persone era presente anche la neo-presidente del braccio politico del PMOI, il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, Maryam Rajavi, che ha descritto il regime di Teheran come fragile e diviso da crisi interne, privo di una base sociale e che deve far fronte alle richieste di democrazia dai giovani.

La Rajavi ha detto l’Occidente può scegliere tra due opzioni per trattare con l’Iran. Il primo sono i negoziati e l’offerta “concessioni” al governo del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, nel tentativo di interrompere la fabbricazione della bomba atomica, e il secondo è quello di sostenere con forza la resistenza iraniana nel produrre un cambiamento di regime.

La designazioni della PMOI come organizzazione terroristica da parte del Dipartimento di Stato americano ha danneggiato il motore del cambiamento in Iran e “punisce” l’unico movimento organizzato musulmano in grado di arrestare la diffusione del fondamentalismo islamico, ha detto la Rajavi. Ha anche detto che il movimento sostiene un paese democratico senza armi nucleari sulla base di una comprensione tollerante e moderata dell’Islam.

Nel 1997, l’amministrazione di Bill Clinton ha messo la PMOI sulla lista nera degli Stati Uniti.
Tuttavia, l’etichetta è stata mantenuta in diverse occasioni, anche per l’amministrazione di George W. Bush, per cui molti dei politici oggi chiedono al governo di cambiare la sua strategia e di togliere dalla lista l’utile PMOI.

Tra i personaggi presenti alla conferenza c’erano Frances Townsend, ex consigliera della Casa Bianca sulla sicurezza nazionale dell’amministrazione Bush, e il giudice Michael Mukasey, nominato dall’ex presidente come Procuratore Generale degli Stati Uniti.

Ha partecipato all’evento di Parigi Tom Ridge, Segretario della Sicurezza Nazionale durante il primo mandato di Bush. Riferendosi all’Iran, ha detto che non si può raggiungere coloro i cui pugni sono serrati.

La PMOI è stata indicata come un’organizzazione terroristica anche da parte dell’Unione Europea (UE), ma è stata rimossa dalla lista UE nel 2009.

Alla conferenza, hanno partecipato anche l’ex Primo Ministro algerino Sid Ahmed Ghozali e l’ex segretario di Stato francese, Alan Vivian, ha anche chiamato alla fine delle restrizioni nei confronti dei 3.400 rifugiati PMOI a Camp Ashraf, nel nord-est dell’Iraq.

Dal trasferimento del controllo del campo da parte degli USA alle autorità irachene, la resistenza iraniana afferma che gli iracheni si rifiutano di permettere viste mediche e che ci sono minacce di morte costanti emesse dagli altoparlanti installati intorno al campo.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow