domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Esortazione all’ opposizione ai piani nucleari iraniani

Iran: Esortazione all’ opposizione ai piani nucleari iraniani

ImageAssociation Press, 27 febbraio  – I sostenitori del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (NCRI) hanno affermato con vigore che i progressi fatti dai mullah nel campo nucleare sono un risultato diretto dell’atteggiamento pacificatore che l’occidente ha nei confronti dell’Iran.Si sono radunati di fronte al Ministero degli Esteri a Londra e hanno chiesto a gran voce che i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e la Germania, si oppongano fermamente contro il regime iraniano e adottino una risoluzione più severa che imponga vaste sanzioni tra le quali un embargo diplomatico, sul petrolio, sulle tecnologie e sulle armi, contro il regime stesso.

Gli iraniani hanno fatto pervenire una petizione al Ministro degli Esteri Margaret Beckett. Nella petizione compaiono le seguenti parole : “gli incentivi e il dialogo sono stati provati più volte nel passato e, nei confronti di questo regime, si sono rivelati inutili. Anni di approcci concilianti e di negoziazioni hanno dato la possibilità al regime di sviluppare, segretamente, il suo programma nucleare. I progressi dei mullah in campo nucleare sono la conseguenza diretta di questa politica di dialogo. Continuare a perseguire la politica del dialogo porterà, inevitabilmente, a una guerra che verrà imposta alla regione e al mondo dalla classe religiosa al potere in Iran.

“ L’unico modo per confrontarsi con questa minaccia globale e per impedire all’Iran di fornirsi di una bomba atomica è l’adozione di un atteggiamento risoluto e fermo. Non c’è alcun bisogno di una guerra, né di continuare con questa politica del dialogo. C’è una terza opzione possibile. Questa terza strada sarebbe un cambiamento democratico in Iran di cui debba farsi promotore il popolo iraniano e il loro movimento per la resistenza, che è molto popolare.”

Ancora prima, Downing Street, aveva avvertito l’Iran di smetterla con la continua derisione degli obblighi imposti dall’ONU. L’avvertimento era stato formulato durante una riunione per discutere il prossimo passo contro il progetto criminale di fare dell’ Iran una nazione nucleare, a Londra, che ha visto riuniti i diplomatici più anziani, provenienti da tutto il mondo.

Hanno discusso di come rispondere al mancato rispetto da parte iraniana delle scadenze che avrebbero portato alla fine del lavoro di arricchimento dell’uranio.

L’agenzia delle nazioni Unite per la sorveglianza sui programmi nucleari ha confermato giovedì che l’Iran ha ignorato un ultimatum del Consiglio di Sicurezza per congelare l’arricchimento – e ha, invece, ampliato il suo programma.

The Security Council adopted limited economic sanctions against Iran in December. Prime Minister Tony Blair’s official spokesman said there was a desire "to go further".

Il Consiglio di Sicurezza ha adottato limitate sanzioni economiche contro l’Iran a dicembre. Il portavoce ufficiale del Primo Ministro Tony Blair, ha affermato che c’era, comunque, il desiderio di “andare oltre”.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,369FollowersFollow