venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeNotizieIran NewsIRAN : Continua ondata di esecuzioni ed emissione di condanne di cavamento...

IRAN : Continua ondata di esecuzioni ed emissione di condanne di cavamento degli occhi e taglio delle orecchie

Capo della magistratura del regime sottolinea che trattamento dei “cospiratori ” è “più severo rispetto a prima”

Il 7 ottobre, gli scagnozzi del potere giudiziario del regime dei mullah di Teheran hanno condannato un giovane operaio imprigionato alla pena atroce di cavatura dell’occhio e del taglio dell’orecchio . Due giorni prima, due prigionieri, uno il nipote dell’altro, sono stati impiccati in pubblico nella città di Babol .

Inoltre, dal 30 settembre al 3 ottobre 15 prigionieri sono stati impiccati nelle città di Bandar – Abbas, Ardebil, Shiraz, Shahrekord e Yazd .

Cinque dei prigionieri sono stati impiccati in gruppo nel carcere di Yazd e 6 di loro, tra cui due fratelli, sono stati impiccati nella prigione di Ardebil il 30 settembre e il 2 ottobre.

Durante questo periodo, oltre a migliaia di prigionieri che sono in attesa di esecuzione, molti più prigionieri sono stati condannati a morte .

Per quanto riguarda la falsa pretesa dalla banda di Rouhani di rilasciare i prigionieri politici, Sadeq Larijani, capo del potere giudiziario del regime, ha detto: ” Alcuni media hanno detto che … il clima è cambiato, sì , siamo d’accordo che il clima sia cambiato, ma non per i cospiratori. ” Temendo la sollevazione del popolo, la scagnozzo capo del regime ha messo in guardia : ” I cospiratori devono sapere che l’atmosfera non è in alcun modo aperto per i congiurati, e la magistratura, è più severa rispetto a prima e più dura del suo trattamento della congiura del 2009 [ l’insurrezione del 2009] e se questi cospiratori vogliono farsi avanti e cominciare qualcosa della natura o simile alla congiura del 2009 attraverso le loro istigazioni o altro, devono sapere che il trattamento giudiziario è inevitabile ” ( TV controllata dal governo, Khabar Network, 2 ottobre).

Annegato in una crisi mortale, specialmente con l’approfondimento della spaccatura al vertice del sistema, il regime dei mullah, con gesti vuoti di “moderazione “, temendo la rivolta dei disperati, ha da un lato fatto ricorso all’intensificazione delle esecuzioni e alla repressione, e dall’altro, stato trovando la soluzione per acquisizione della bomba nucleare e si sta impegnando in interventi terroristici e fondamentalisti nella regione .

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

8 ottobre 2013

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,932FollowersFollow