domenica, Gennaio 29, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran: confermata condanna a morte dai tribunali del regime contro un commerciante...

Iran: confermata condanna a morte dai tribunali del regime contro un commerciante di Bazaar

ImageCNRI – Il regime dei mullah ha confermato una condanna a morte per un comerciante Bazar di Teheran, accusandolo di avere contatti con l'opposizione,l'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano(PMOI/MEK).

Mr. Javad Lari, un vecchio 55 anni prigioniero politico, è stato condannato a morte con l'accusa di "moharebeh" ("fare la guerra a Dio") dalla sezione 15 del tribunale rivoluzionario di Teheran, in un caso presieduto da Salavati.

Il signor Lari anche trascorso 3 anni di carcere nel 1980 l'accusa di avere legami con la PMOI. E' un commerciante noto a Bazaar di Teheran, e fu arrestato nel settembre dello scorso anno dagli agenti del ministero dell'Intelligence e della Sicurezza (MOIS) nel corso di un giro di vite contro il bazar.

Separatamente, il regime iraniano ha anche confermato la condanna a morte di Mohammad-Ali Haj Aqai con la stessa accusa di moharebeh.

Nel 1983, il signor Haj-Aqai è stato condannato a 5 anni di carcere per la cooperazione con la PMOI. Come ragioni per l'accusa di "moharebeh", il regime citato signor Haj-Aqai due visite a Campo di Ashraf per incontrare il figlio, trasmettere la preghiera, e l'invio di notizie per Simay-e-Azadi il canale satellitare del PMOI.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,898FollowersFollow