mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieArticlesIran: Batosta per i mullah e il governo inglese, ma benefici per...

Iran: Batosta per i mullah e il governo inglese, ma benefici per la popolazione iranianan

Articolo di Lord Corbett, Presidente del Castle Vale, Commissione parlamentare inglese per la Libertà dell’Iran.
Fonte: Scotsman, 22 gennaio

ImageE’ stato un aspro verdetto di una corte speciale emesso dal Parlamento inglese ad esaminare il ricorso contro il bando governativo imposto sul PMOI, il principale membro dell’opposizione  in Iran.
 
Al rifiuto di abolire il bando, la Commissione per i Ricorsi delle Organizzazioni Proscritte (POAC) ha detto, è "una decisione del tutto perversa".

Durante una seduta del Ministro degli Interni, si è detto che la commissione" si trova forse nell’insolita posizione di avere prima di lui tutto il materiale rilevante per  questa decisione".
 
La commissione ha notato che il Ministro degli Interni era in contrasto con la legge, aveva fatto la domanda sbagliata, aveva ignorato l’evidenza e così era giunto a un risultato "perverso".
 
Questo giudizio rappresenta l’ultimo chiodo sulla bara di una dolente storia di pacificazione mai vista sin dai giorni di Neville Chamberlain e dell’Accordo di Monaco.
Al comando dei tiranni col turbante che governano Tehran, il governo inglese ha ostacolato per più di sei anni l’attività del PMOI- anche conosciuto come MEK- aiutando il regime ad assicurarsi la sopravvivenza.
 
Il PMOI è rimasto attivo per più di 40 anni. Con il supporto di massa della popolazione, l’organizzazione è stata di fondamentale aiuto nel rovesciare la tirannia degli shah. Dopo la rivoluzione,la popolazione iraniana si è però dovuta scontrare con il nuovo regime fondamentalista di Tehran. Per questo, hanno pagato un prezzo molto alto.Durante il regno di terrore degli ayatollah, il PMOI si è visto uccidere 120 mila membri e simpatizzanti.
Amnesty International ha descritto l’esecuzione di massa di 30 mila prigionieri di coscienza del PMOI nel 1988 coem "un crimine contro l’umanità".
 
A dispetto delle misure repressive, il PMOI non ha desistito dalla sua lotta per la giustizia sociale, la libertà e una democrazia secolare.
 
In anni recenti, il PMOI ha messo alla prova se stesso alleadosi con l’Occidente e diventando una  fonte inestimabile di informazioni sulle minacce nucleari e terroristiche dei mullah.
Il PMOI è stato il primo a rivelare nel 2002 il programma sulle armi nucleari ideato dal regime.
 
Il mondo non può nutrire alcuna illussione sulla natura e sulle infasute intenzioni del regime di Tehran.
Ahmadinejad, la persona designata dal Capo Supremo del regime, parla di una imminente ondata di rivoluzione islamica tale da raggiungere tutto il mondo e sfociare in una guerra finale tra Islam e Occidente.
Gli ayatollah di Tehran non rappresentano l’Islam e di certo non rappresentano nemmeno la popolazione iraniana.
La grande maggioranza degli iraniani si oppone a questo ignobile regime.
 
è questa vasta maggioranza, e il PMOI, che rappresentano l’unica salvezza possibile contro  le minacce del regime.
E quindi, perchè il governo inglese ha ostacolato il PMOI per sei anni?
Come disse Sir. Winston Churchill: "La pacificazione è come un uomo che dia da mangiara a un coccodrillo nella speranza che mangi lui per ultimo". Il governo inglese ha dato in pasto la popolazione iraniana e il PMOI agli ayatollah nella ceca speranza che questo potesse far loro cambiare strada.
 
Questa decisione è un giusto incoraggiamento ai giovani coraggiosi dell’Iran, che si oppongono a questo regime.
è anche una batosta per gli assassinii e i boia che  sostengno il regime.
è, infine.  una vittoria per la giustizia e per il riconoscimento del diritto della popolazione iraniana a  resistere per la libertà.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow