sabato, Febbraio 4, 2023
HomeNotizieIran NewsIran, annunci shock: La gente mette in vendita i reni a causa...

Iran, annunci shock: La gente mette in vendita i reni a causa della povertà

A cura dello staff del CNRI

CNRI – Alcuni media ufficiali, come il sito web Mashregh News, hanno pubblicato l’immagine di un volantino che pubblicizza la vendita di reni. Una coppia voleva vendere i reni e il midollo osseo a causa dei problemi finanziari e dell’indigenza in cui versava.

E’ stato anche affisso un annuncio su un cartello stradale che dice: “Coppia disperata vende i reni e il midollo osseo a causa di gravi problemi. Il test è pronto. Il gruppo sanguigno è 0+ e A+”.

Inoltre i lavoratori di una fabbrica di rame situata nell’Iran sud-orientale hanno unanimemente annunciato che venderanno i reni a causa dei loro problemi finanziari.

Giovedì 24 Agosto 2017, è stato montato un grosso striscione sulla strada che porta alla Chahar-Gonbad Copper Factory di Sirjan (nella provincia di Kerman) che ha attirato l’attenzione della gente. Sullo striscione c’è scritto “I lavoratori della Chahar-Gonbad Copper Factory stanno vendendo i reni a causa della povertà e dei problemi finanziari”.

L’Iran è l’unico paese al mondo in cui vendere organi è legale. Il ministro della salute Seyed Hassan Hashemi, ha annunciato che ci sono 50 unità di fornitura di organi in Iran. Il ministro della cooperazione, del lavoro e dell’assistenza sociale, Ali Rabiei, ha sottolineato che il numero di pazienti in dialisi sta aumentando in Iran e che ogni anno aumenta di 5000 persone.

Dopo il boom del mercato della vendita di organi, le bande mafiose sono entrate in competizione per comprare e vendere i bambini. Un membro del consiglio cittadino di Teheran, Fatemeh Daneshvar, sabato 1° Luglio 2017 ha parlato delle bande che vendono e comprano bambini a Teheran, affermando che: “I bambini scompaiono e, nella maggior parte dei casi vengono contrabbandati i loro organi. Dopo un po’ di tempo il loro cadaveri vengono abbandonati nel deserto senza reni e occhi”. (Fars News)

Nonostante il ministro della salute del regime abbia dichiarato che “la vendita di reni è inappropriata”, un membro del comitato parlamentare per la salute pubblica, il 27 Febbraio 2017 si è giustificato dicendo che “c’è un sacco di gente che vive con un solo rene”. E ha anche detto: “Che c’è di male nel vendere un rene quando una persona è povera e vuole ottenere 20-30 milioni di toman ($6000-$9000)?”.

Secondo i dati, 10 milioni di persone vivono nella quasi totale povertà in Iran. Le entrate del 60% del nostro popolo sono al di sotto del minimo.

Tutto questo sta avvenendo mentre i mullah stanno destinando miliardi di dollari delle ricchezze del popolo iraniano all’esportazione del terrorismo e del fondamentalismo e alle attività belliche in tutta la regione, soprattutto in Siria, Iraq, Libano e Yemen per mantenere al potere questo ripugnante regime in qualunque modo possibile.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,932FollowersFollow