mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: almeno 62 esecuzioni nel mese di settembre

Iran: almeno 62 esecuzioni nel mese di settembre

CNRI – Durante questi giorni, sette prigionieri sono stati impiccati nelle carceri di Shahr Kord, Zabol, Qom e Varamin pari a 62 esecuzioni in Iran nel mese di settembre. Ventitre di loro sono stati giustiziati il ​​18 settembre (22 nelle carceri di Gohardasht ed Evin ed 1 in Ghazvin).

Almeno 38 prigionieri sono stati giustiziati segretamente portando il numero delle esecuzioni nel mese di settembre a 100. Tra quelli giustiziati ci sono stati un minore di 17 anni e due adolescenti di 19 e 20 che erano sotto 18 anni al momento del presunto reato. Altre misure repressive del regime dei durante questi ultimi giorni sono stati flagellazione in pubblico dei prigionieri a Tabas e città del sud per le accuse di furto, emissione di un brutale verdetto di cavatura di un occhio per un giovane, arresti arbitrari, assassinio degli oppositori, repressione delle donne al di sotto la bandiera dell’architettato “Progetto efaf” (“Castità”), razzia delle case residenziali con scuse come arrotondamento attrezzature satellitari, ecc

Il ricorso ad una tale sfrenata ferocia è indicativo del fallimento del regime dei mullah nel frenare la crisi che ha travolto questo malvagio regime nella sua totalità e ha intensificato la sua paura dell’ esplosione della pubblica rabbia.

Ribadendo che l’inerzia e il silenzio della comunità internazionale ha incoraggiato questo regime a proseguire e intensificare i suoi crimini, la Resistenza Iraniana esorta il Segretario Generale dell’ONU, il Consiglio di Sicurezza, l’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani e altri organi delle Nazioni Unite così come i sostenitori dei diritti umani a condannare le brutali esecuzioni in Iran e a chiedere misure urgenti per fermare la crescente tendenza di esecuzione dei prigionieri.

L’unico modo per affrontare questo regime selvaggio è quello di adottare una politica internazionale ferma contro di esso e di isolarlo dalla comunità internazionale.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

1 Ott 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow