domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniIran: 52 esecuzioni in 17 giorni 

Iran: 52 esecuzioni in 17 giorni 

Nove prigionieri sono stati impiccati il 27 Luglio 2016, nelle carceri di Orumiyeh, Mashhad, Yazd eTeheran. Sei sono stati impiccati tutti in una volta nel carcere centrale di Orumiyeh. 

Il 20 Luglio altri nove prigionieri sono stati giustiziati nelle carceri centrali di Gohardasht e Karaj e il 23 Luglio tre prigionieri sono stati giustiziati nel carcere centrale di Rasht. Un altro prigioniero è stato impiccato in pubblico nella città di Songhor (nella provincia occidentale di Kermanshah).  

Con le tre esecuzioni avvenute tra l’11 e il 17 Luglio, il numero delle persone giustiziate è arrivato a 52 in soli 17 giorni.

Assediato da numerose crisi interne ed internazionali, il regime iraniano è incapace di rispondere alla più fondamentali richieste del popolo iraniano. Temendo nuove rivolte da parte della popolazione irrequieta, il regime sta facendo ricorso ad un’ondata di esecuzioni nelle città di tutto il paese.

La Resistenza Iraniana chiede alla nazione ed in particolare ai giovani, di esprimere la loro protesta contro l’invasiva repressione dei mullah.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

28 Luglio 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,418FollowersFollow