giovedì, Marzo 23, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran: 17 esecuzioni in quattro giorni tra cui quelle di almeno 3...

Iran: 17 esecuzioni in quattro giorni tra cui quelle di almeno 3 giovani detenuti

Il disumano regime dei mullah ha impiccato 17 detenuti nel periodo tra il 23 e il 27 Aprile. Mercoledì 27 Aprile sei detenuti sono stati impiccati collettivamente nel carcere di Gohardasht (Rajai Shahr). Uno di essi, di nome Milad Mostakhdem, era stato portato al patibolo per la settima volta, un metodo notoriamente utilizzato dagli aguzzini per torturare psicologicamente i prigionieri.

Il 26 Aprile tre giovani tra i 22 e i 30 anni sono stati giustiziati nella prigione centrale di Zahedan, mentre un altro detenuto è stato giustiziato nella prigione di Qazvin. Altri due sono stati impiccati in una prigione della città  Sari il 24 Aprile e cinque detenuti sono stati impiccati collettivamente il 23 Aprile nella prigione centrale di Zahedan. 

Pertanto il numero delle esecuzioni ad Aprile è arrivato a 52. Lo scopo di queste esecuzioni collettive ed arbitrarie, è quello di intensificare il clima di paura e orrore ed impedire l’esplosione del malcontento e del disprezzo popolare, in particolare dei giovani, contro il regime iraniano.

Queste esecuzioni, avvenute durante e dopo la visita a Tehran del Presidente del Consiglio italiano e dell’Alto Rappresentante dell’UE, dimostrano che le visite dei rappresentanti europei non solo non portano ad alcun miglioramento dei diritti umani, ma incoraggiano questo regime a proseguire la sua brutale e sistematica violazione dei diritti umani. Le relazioni economiche e politiche con questo regime sono prive di ogni legittimità e devono essere condizionate al miglioramento dei diritti umani ed in particolare alla fine delle esecuzioni.

La Resistenza Iraniana chiede al popolo iraniano, e soprattutto ai giovani coraggiosi, di combattere contro i crimini e le esecuzioni collettive e quotidiane compiute da questo regime e di esprimere la loro solidarietà e vicinanza alle famiglie dei giustiziati e dei detenuti.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

27 Aprile 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,630FollowersFollow
41,312FollowersFollow