venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIn reazione disperata per la sentenza della Corte di Spagna e la...

In reazione disperata per la sentenza della Corte di Spagna e la visita a Baghdad dal ‘Ministro degli esteri del regime, ambasciata iraniana e il comitato per la soppressione dei residenti di Ashraf presso l’ufficio del primo ministero iracheno

raccolgono  alcuni agenti iracheni al lato meridionale del campo Ashraf

Comunicato n.1

Dopo la sentenza della Corte di Spagna, l’avvio di indagini su un grave crimine commesso contro i membri del PMOI residenti ad Ashraf, nel luglio 2009, e la visita in Iraq, dal ministro degli esteri del regime iraniano per contenere le conseguenze critiche del mandato per il regime ed i suoi affiliati in Iraq , l’ambasciata iraniana a Baghdad e il comitato competente per la soppressione dei residenti di Ashraf presso l’ufficio del Primo Ministro iracheno, ha inviato una serie di agenti iracheni al lato  meridionale del campo di Ashraf  ore 8:00 di questa mattina per dare supporto agli agenti del Ministero Intelligence e Sicurezza iraniana(MOIS), che torturano psicologicamente i residenti di Ashraf con 180 altoparlanti potenti.

La mobilitazione degli abitanti della zona da parte dell’ambasciata dei mullah, la forza terrorista Qods e MOIS e’ fallito e solo un gruppo di agenti pagati sono stati raccolti.

Ali Akbar Salehi, il ministro degli Esteri dei mullah, nel suo incontro con Nouri-al_Maliki il 5 gennaiom  ha detto che Maliki dovrebbe prendere più iniziative concrete contro i membri dei Mojahedin, residenti ad Ashraf.

Media in lingua araba e persiano affiliato al regime dei mullah sono presenti sulla scena. Due SNGs appartenenti ad Al-Alam TV e Press TV, la TV araba e in lingua inglese del regime iraniano sono stazionate sul luogo.

Lo spettacolo ignobile e manovra dalla forza terroristica Qods, una copia esatta delle misure del regime iraniano per la soppressione della rivolta del popolo iraniano, è in atto in reazione alla sentenza storica della Corte nazionale spagnola.

Le figure principali dietro show di oggi interamente organizzato dall’ambasciata del regime iraniano a Baghdad, due sono noti agenti del regime  iraniano di nome Sheikh Issa Nafe  e mullah Jabbar Al-Ma’amoori che viaggiano frequentemente in Iran. La Resistenza iraniana ha rivelato la loro attività in numerose occasioni. Mullah  Al Ma’amoori ha vissuto in Iran per 20 anni.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
7 gennaio 2011

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,404FollowersFollow