giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaAgenti del regime iraniano lanciano pietre contro i residenti di Ashraf, 108...

Agenti del regime iraniano lanciano pietre contro i residenti di Ashraf, 108 feriti di cui 55 donne

Comunicato n.3

CNRI, 7 gennaio – Intorno a mezzogiorno il 7 gennaio, gli agenti assunti dall’ambasciata del regime iraniano e gli uffici del Primo Ministro iracheno riuniti nell’ala sud di Ashraf, iniziato a lanciare pietre, vetri rotti e proiettili nitide all’interno di Ashraf, ferendone 108 abitanti, tra cui 55 donne.

In una fuga in avanti e una menzogna sfacciata, il regime clericale dal suo canale televisivo arabo Al Alam, ha detto: residenti di Ashraf, che sono armati, hanno attaccato i manifestanti e giornalisti con pietre e avere alcuni feriti. Il comitato per la soppressione di Ashraf presso Primo ministro iracheno ha inviato Khalid Omar, il regista iracheno dell’ospedale Ashraf occupata dagli iracheni, a vedere gli agenti sostenendo di essere stato ferito.

Si ricorda che Sadeq Kazem, la persona che ha ordinato di aprire il fuoco sui residenti di Ashraf, nel luglio 2009, è il comandante degli agenti raccolti fuori Ashraf oggi.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
7 gennaio 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow