domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIl Sen. John McCain condanna con fermezza l'attacco a Camp Liberty

Il Sen. John McCain condanna con fermezza l’attacco a Camp Liberty

CNRI – Il Senatore degli Stati Uniti John McCain ha condannato con fermezza l’attacco terroristico missilistico sferrato all’inizio di questa settimana contro i membri del principale gruppo di opposizione iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK) a Camp Liberty, in Iraq.

Il Senatore McCain ha anche chiesto al Dipartimento di Stato americano di garantire che i residenti di Camp Liberty abbiano “accesso continuo e garantito al cibo, all’acqua potabile, all’assistenza medica e ad altri beni necessari al loro sostentamento”. 

Quello che segue è il testo completo del comunicato emesso giovedì:

PER L’IMMEDIATA PUBBLICAZIONE

Giovedì 7 Luglio 2016

COMUNICATO DEL SENATORE JOHN McCAIN SULL’ATTACCO DEL 4 LUGLIO A CAMP LIBERTY

Washington, D.C. – Il Senatore americano John McCain (R-AZ) ha emesso oggi il seguente comunicato, sull’attacco del 4 Luglio a Camp Liberty:

“Io condanno con fermezza l’attacco missilistico del 4 Luglio che ha ferito decine di residenti a Camp Liberty. Il Governo dell’Iraq deve fornire assistenza medica immediata alle vittime, lanciare una indagine esaustiva ed imparziale sull’attacco ed assicurare i responsabili alla giustizia.

“Purtroppo questa non è la prima volta che i residenti di Camp Liberty sono vittime di orrendi attacchi. Ed io sono sempre profondamente preoccupato per la loro incolumità. Sebbene sia compiaciuto degli sforzi fatti dal Dipartimento di Stato per accelerare il trasferimento dei residenti in un luogo sicuro, questo ultimo attacco dimostra la necessità che Stati Uniti e Iraq facciano di più per garantire la sicurezza a Camp Liberty nel corso di questo processo.

“Esorto con forza il Dipartimento di Stato a lavorare di concerto con il Governo dell’Iraq per fornire ulteriore sicurezza al Camp Liberty e garantire un continuo e sicuro accesso al cibo, all’acqua potabile, all’assistenza medica, all’elettricità e agli altri beni necessari al sostentamento dei residenti durante i processo di trasferimento. Il Dipartimento di Stato e il Governo dell’Iraq devono anche lavorare insieme all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) per impedire all’Iran di minacciare il processo di trasferimento e di attaccare i residenti. Tali attacchi non devono essere tollerati e i responsabili ne devono rispondere”.

 

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,373FollowersFollow