giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIl rapporto dell'Ufficio Federale tedesco per la Protezione della Costituzione, sottolinea la...

Il rapporto dell’Ufficio Federale tedesco per la Protezione della Costituzione, sottolinea la necessità di espellere le spie iraniane dalla Germania e di inserire l’IRGC nella lista nera

L’Ufficio Federale per la Protezione della Costituzione della Germania, ha pubblicato il suo ultimo rapporto annuale. Questo testo ha rivelato le varie attività del Ministero dell’Intelligence e della Sicurezza iraniano (MOIS), delle Guardie Rivoluzionarie (IRGC), della forza Quds e dell’ambasciata iraniana in Germania. “Gli obbiettivi principali perseguiti dai servizi segreti iraniani sono l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) e il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI)”, dice il rapporto.

“L’accordo con l’Occidente sul nucleare iraniano non ha portato nessun cambiamento nell’atteggiamento del regime verso la sua opposizione”, aggiunge il rapporto. “Anzi al contrario, le attività di spionaggio e di intelligence iraniane, che mirano alla repressione dei suoi dissidenti, sono aumentate”.

Nel 2016 e nel 2017 una sezione del tribunale di Berlino ha condannato due agenti affiliati al MOIS e alla forza Quds dell’IRGC, a 28 e a 51 mesi di reclusione. I dettagli rivelati sulle operazioni di spionaggio, hanno destato sospetti di un possibile complotto terroristico in corso.

La Resistenza Iraniana chiede l’espulsione delle spie e degli agenti del MOIS e della forza Quds dalla Germania, compresi quelli che attualmente lavorano nell’ambasciata iraniana e quelli che proseguono le loro attività sotto la copertura di varie associazioni e aziende prestanome.

Il governo tedesco deve impedire che il suo territorio venga utilizzato dalle spie e dai terroristi dei mullah.

Designare l’IRGC come un’organizzazione terroristica straniera, è una mossa efficace per contrastare le minacce di spionaggio e di attività terroristiche in Europa, ed è giunto il momento che la Germania si unisca a questa iniziativa.

L’assenza di un provvedimento deciso nei confronti delle attività dei servizi segreti iraniani, non solo mette in pericolo i dissidenti e i rifugiati iraniani, ma minaccia anche la stessa sicurezza della Germania.

Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana – Ufficio di Rappresentanza di Berlino

5 Luglio 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow