lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizieIran NewsIl modo in cui il regime iraniano inganna l'Occidente

Il modo in cui il regime iraniano inganna l’Occidente

CNRI – All’inizio di questa settimana, Atlantic ha pubblicato un articolo del ministro degli esteri iraniano Javad Zarif. Per quanto riguarda la maggior parte dei commenti del regime iraniano, il pezzo è pieno di bugie e di inganni. La verità e la realtà sono distorte. Tuttavia, una cosa risulta molto chiara dall’articolo: l’obbiettivo dell’Iran è quello di diventare una potenza regionale e lo sta facendo lasciando credere all’Occidente che non stia accadendo.

Parlando della precisione dei missili del paese, Zarif ha detto che l’Iran sta cercando di evitare “morti di civili o di non-combattenti”, ma noi sappiamo che questo mira ad aumentare la minaccia e a migliorare le sue capacità di causare ulteriore distruzione in Medio Oriente.

Zarif ha parlato “dell’ingerenza” dell’Occidente negli affari dell’Iran e l’ha definita come la causa dei conflitti nella regione. Ma ha dimenticato di menzionare il fatto che l’Iran sta interferendo negli affari interni dei paesi di tutto il Medio Oriente. Che si sta inserendo in conflitti che non hanno nulla a che fare con l’Iran. La Siria è uno di questi esempi. L’Iran ha iniziato ad interferire nella guerra civile siriana sin dall’inizio ed ha speso anni e una vera fortuna, nel sostegno al suo presidente Bashar al Assad. Se l’Iran non si fosse immischiato in questa guerra, sarebbe finita molto tempo fa. Il supporto finanziario e militare iraniano ha fatto sì che la guerra si trascinasse ben più a lungo di quanto non avrebbe dovuto.

Nel suo articolo Zarif, dipinge l’Iran come una democrazia. Tutto questo è semplicemente ridicolo, visto che non esiste un solo briciolo di democrazia nel paese. Le recenti elezioni sono state un totale disastro ed hanno spinto la gente a riversarsi in strada per condannare la totale mancanza di democraticità di tutto il processo. Le autorità iraniane opprimono il popolo dell’Iran in ogni ambito. La gente viene punita per la sua religione, per il suo credo politico, per il suo orientamento sessuale, per aver partecipato a feste miste e così via. Le persone vengono frustate, lapidate, torturate, arrestate e giustiziate per “crimini” che non vengono neanche considerati tali in qualunque altro luogo.

Riguardo al terrorismo Zarif ha scritto: “Il nostro interesse negli affari della nostra regione però, non è malevolo. Al contrario, è nell’interesse della stabilità. Noi non desideriamo la caduta di nessun regime nei paesi che ci circondano. Il nostro desiderio, il linea di principio e nella pratica, è che tutte le nazioni della regione godano di sicurezza, pace e stabilità. Purtroppo questo non è il desiderio di alcuni dei nostri vicini, i cui ingenui leaders nutrono l’illusione di un cambio di regime in Iran e appoggiano gruppi terroristici che cercano di rovesciare il nostro governo per creare la paura, per amore di ferire la nazione”. Queste parole sono paradossali, dato che vengono da uno stato che è il più grosso sponsor del terrorismo nel mondo. L’Iran, da quando è stato firmato l’accordo sul nucleare e sono stati sbloccati miliardi di dollari con l’alleggerimento delle sanzioni, ha saccheggiato e destinato  tantissima parte di questa ricchezza alle attività terroristiche, ai gruppi terroristici e alla diffusione del terrore. Sono state fatte dichiarazioni e lanciate minacce contro gli Stati Uniti e molti altri paesi. Il leader supremo ha detto che vuole “spazzare via Israele dalla carta geografica” e all’inizio di quest’anno ha detto che deve essere distrutto.

Questo articolo di Zarif è tipico del regime iraniano. E’ quello di un giocatore esperto che sa come usare l’inganno per ottenere ciò che vuole. Dovrebbe mettere in guardia contro il fatto che il regime iraniano non è il “moderato” che cercare di fare credere alla gente. Sta usando l’accordo sul nucleare per portare avanti i suoi obbiettivi.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,914FollowersFollow