sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieIran NewsIl container-mensa di Camp Liberty era l’obbiettivo dello sparo diretto

Il container-mensa di Camp Liberty era l’obbiettivo dello sparo diretto

Camp Liberty – 50
Le dichiarazioni degli esperti iracheni  e delle Nazioni Unite, così come le indagini condotte dai residenti di Camp Liberty, indicano che il container-mensa della Sezione 4 del campo era l’obbiettivo dello sparo diretto esploso da un fucile AK47. L’incidente è avvenuto nel primo mattino di Martedi 4 Settembre e il colpo è stato probabilmente esploso dalle colline ad ovest che dominano Camp Liberty.
Su queste colline sono state installate attrezzature e torrette per la sorveglianza, le intercettazioni audio e lo spionaggio.
Il proiettile ha colpito e trapassato la parete ovest del container-mensa e poi ha colpito sedie e rotto dei piatti.
La Resistenza Iraniana ha ripetutamente avvertito nel passato che rimuovere i muri a T all’interno del campo avrebbe reso i residenti, che vivono in containers fatiscenti, vulnerabili agli spari e ai lanci di granate. I residenti avevano espresso la loro disponibilità ad acquistare i muri a T se le forze irachene avessero voluto venderli.
Ancora una volta, la Resistenza Iraniana si rivolge al Governo degli Stati Uniti e alle Nazioni Unite perché disponga la reinstallazione dei muri a T, in risposta alla sua responsibilità nei confronti della protezione dei residenti.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
06 Settembre 2012

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow