domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieIran NewsI residenti di Campo Ashraf in Iraq a rischio

I residenti di Campo Ashraf in Iraq a rischio

AZIONE URGENTE

Amnesty International – Index: MDE 14/047/2011 Iraq Date: 22 December 2011

 Tra I 400 e gli 800 iraniani che vivono in un campo in Iraq potrebbero essere trasferiti verso un nuovo sito alla fine di quest’anno. La loro sicurezza potrebe essere a rischio mentre vengono trasferiti. Amnesty International si rivolge alle autorità irachene affinché assicurino la loro protezione. Il Campo Nuovo Iraq, già noto come Campo Ashraf, situato a 60 Km a nord di Baghdad, accoglie circa 3250 iraniani richiedenti asilo che vivono in Iraq da circa 25 anni. Questi appartengono al gruppoiraniano di opposizione dei Mojahedin del Popolo iraniano (PMOI). Il campo è stato attaccato diverse volte delle forze di sicurezza irachene, più recentemente ad Aprile 2011, causando la morte di dozzine di residenti e il ferimento di altri.
Il 15 Dicembre, le autorità irachene hanno confermato pubblicamente i loro piani per chiudere il campo il 31 Dicembre di quest’anno. In un’intervista all’agenzia giornalistica Agence France Presse (AFP), il Primo Ministro iracheno Nouri al-Maliki aveva detto che la dicisione di chiudere il campo era “irreversibile”. Il 21 Dicembre Nouri al-Maliki ha  annunciato che aveva acconsentito a prolungare l’ultimatum per la chiusura del campo fino ad Aprile 2012, ma che voleva che i residenti del campo avessero lasciato l’Iraq per allora. Comunque tra i 400 e gli 800 residenti potrebbero temporaneamente trasferirsi in un altro campo, noto come Camp Liberty, prima della fine dell’anno. Nel frattempo i residenti di Campo Ashraf hanno acconsentito a che 400 residenti possano trasferirsi a Camp Liberty, a condizione che sussistano tutele certe per la loro protezione. I rappresentanti del PMOI hanno dichiarato di essere pronti a negoziare su questo con il governo iracheno il più presto possibile, così come su una pacifica soluzione per il resto dei residenti.
L’ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) aveva precedentemente annunciato in una dichiarazione di aver ricevuto un alto numero di richieste di asilo dai residenti del campo e che si stava avviando un processo per valutare tali richieste su base individuale. Questo processo non è ancora cominciato.

Per favore scrivete immediatamente, in Arabo o in Inglese:
Chiedendo alle autorità irachene di non commettere violazioni dei diritti umani contro i residenti del campo;
Chiedendo alle autorità irachene di prendere tutte le misure necessarie per asicurare l’incolumità dei residenti del Campo Nuovo Iraq in ogni momento, anche durante il programmato trasferimento di almeno alcuni di loro a Camp Liberty.
http://www.amnesty.org/en/library/asset/MDE14/047/2011/en/ff519369-e233-4826-a550-567eeba8e008/mde140472011en.html

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,375FollowersFollow