giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeNotizieIran NewsI residenti di Ashraf invitano il Dipartimento di Stato ad ispezionare il...

I residenti di Ashraf invitano il Dipartimento di Stato ad ispezionare il campo o a rettificare le sue dichiarazioni

La dichiarazione dell’avvocato del Dipartimento di Stato sulla mancanza di possibilità di confermare il completo disarmo di Ashraf da parte dell’esercito americano e  l’invito dei residenti per un un’ispezione di Ashraf  o la rettifica delle affermazioni dell’avvocato allo scopo di impedirne il cattivo uso da parte del governo iracheno e dei mullah

CNRI – L’8 Maggio 2012 si è tenuta l’udienza della Corte di Appello statunitense del Distretto di Columbia che riguardava la querela presentata dall’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano per la mancata attuazione della precedente sentenza della stessa Corte per la revisione della designazione terroristica di questa organizzazione. L’avvocato del governo, contraddicendo tutti i fatti degli ultimi nove anni, a sorpresa ha dichiarato che gli Stati Uniti non hanno avuto la possibilità di ispezionare Campo Ashraf ed ha affermato che l’Esercito americano non è in grado di confermare se l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Irianiano sia stata disarmata o meno.

Il rappresentante dei residenti di Ashraf, in una lettera al Segretario Clinton, ha espresso il suo profondo rammarico per queste affermazioni infondate dell’avvocato del governo e ha scritto: “Il CENTCOM (Comando Centrale Americano) ha rilasciato una dichiarazione nel Maggio 2003 attestante che il PMOI aveva consegnato tutte le sue armi all’esercito americano. Dopodiché il Gen. Odierno in una videoteleconferenza da Baghdad il 18 Giugno 2003, ha dichiarato che il MEK era stato completamente disarmato. “Abbiamo preso tutte le armi leggere e tutto l’equipaggiamento pesante”. In diverse occasioni ex-ufficiali americani che hanno prestato servizio ad Ashraf, hanno confermato di avere avuto accesso a tutte le aree del campo.

Ha anche invitato il Dipartimento di Stato e l’Esercito americano, per conto dei residenti di Ashraf, a recarsi immediatamente ad Ashraf, a qualsiasi ora del giorno o della notte, con tutto l’equipaggiamento necessario per reispezionare tutto il campo. Ha espresso la sua speranza che “il Dipartimento di Stato, per impedire che queste affermazioni vengano mal utilizzate dal regime dei mullah o dalle forze irachene come una scusa per commettere ulteriori crimini nei confronti dei residenti di Ashraf, accetti immediatamente questo invito o che rettifichi queste affermazioni inesatte”.

Il rappresentante dei residenti ha aggiunto: “I residenti di Ashraf sono pronti a fornire tutte le strutture necessarie, a loro spese, per l’intera forza statunitense per tutta la durata dell’ispezione. Se questo invito non venisse accettato, sarebbe la prova chiara che le affermazioni dell’avvocato del governo non sono altro che un’ingiustificabile scusa per compiacere il regime dei mullah, in concomitanza con i negoziati sul nucleare. Questo inutile tentativo di favorire il regime dei mullah non fa altro che danneggiare la pace nella regione e la sicurezza e la libertà del popolo iraniano.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
10 Maggio 2012
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow