mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsI parlamentari e i politici afghani si oppongono alla presenza di miliziani...

I parlamentari e i politici afghani si oppongono alla presenza di miliziani afghani nella forza terroristica Quds dell’Iran

CNRI – I politici dell’Afghanistan si oppongono alla presenza dei miliziani afghani che combattono al comando della forza terroristica Quds nella divisione Fatemiyun ed Hashed al-Sha’bi in Siria e Iraq.

Abdullah Abdullah, direttore esecutivo del Governo di Unità Nazionale dell’Afghanistan, lunedì 27 Novembre, durante un incontro del Consiglio dei Ministri a Kabul, ha detto: “la politica del governo afghano nella lotta al Daesh (ISIS) è chiara. Noi non appoggiamo la presenza e la partecipazione degli afghani nelle guerre di qualunque paese”.

Anche Hossein Mortazavi, amministratore del portavoce presidenziale afghano, ha detto: “Noi ci opponiamo a qualunque complicità nelle guerre di altri paesi. Il sangue dei figli dell’Afghanistan è stato sparso per difendere l’integrità territoriale del nostro paese. Non verrà versato il sangue di nessun cittadino afghano per servire gli interessi degli altri”.

Queste posizioni sono state espresse dopo che Mohammad Mohaqiq, secondo vice-capo del ramo esecutivo dell’Afghanistan, la scorsa settimana ha elogiato la presenza della cosiddetta Fatemiyun nelle guerre irachena e siriana, con una dichiarazione resa durante il raduno dei cosiddetti “Amanti di Ahl-Bayt” a Teheran.

Dopo questo, diversi parlamentari e politici afghani hanno protestato contro Mohaqiq, definendo la sua dichiarazione inquietante e irresponsabile.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,944FollowersFollow