venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaGli U.S.A. hanno segnalato un collaboratore chiave di Al-Qaeda in Iran

Gli U.S.A. hanno segnalato un collaboratore chiave di Al-Qaeda in Iran

Il Dipartimento del Tesoro statunitense ha annunciato di aver segnalato un “collaboratore chiave di Al-Qaeda in Iran, che appoggia la rete vitale di sostegno ad Al-Qaeda in Iran e vi opera con la conoscenza delle autorità iraniane”.

 

“Questo network usa l’Iran anche come punto di transito per trasferire fondi e combattenti stranieri attraverso la Turchia per coadiuvare gli elementi affiliati ad Al-Qaeda in Siria, come il Fronte al-Nusrah”.

Il comunicato del Dipartimento del Tesoro U.S.A. dice: “Il Tesoro oggi ha segnalato il sostenitore dell’organizzazione della jihad islamica con base in Iran Olimzhon Adkhamovich Sadikov (noto anche come Jafar al-Uzbeki e Jafar Muidinov) per aver fornito supporto ed agito per conto di Al-Qaeda.

“L’azione di oggi, presa in base all’Ordinanza Esecutiva (E.O.) 13224, segue la segnalazione del Tesoro del Luglio 2011 di  Ezedin Abdel Aziz Khalil (noto anche come Yasin al-Suri) e quella dell’Ottobre 2012 di Adel Radi Saqr al-Wahabi al-Harbi, due ufficiali di Al-Qaeda che ricoprivano rispettivamente il ruolo di capo e vice della rete di Al-Qaeda in Iran. Il Dipartimento di Stato ha anche autorizzato ricompense per un totale di 17 milioni di dollari per informazioni che portino alla localizzazione di al-Suri e al-Harbi, oltre ai 10 milioni di dollari già offerti nell’Ottobre 2012 per infomazioni che portino alla localizzazione di Muhsin al-Fadhli, precedentemente a capo del network di Al-Qaeda in Iran e segnalato dal Tesoro e dalle Nazioni Unite nel Febbraio 2005.

“Jafar al-Uzbeki è membro dell’organizzazione della jihad islamica e fornisce supporto logistico e fondi alla rete di Al-Qaeda con base in Iran. Come socio del  già segnalato collaboratore di Al-Qaeda Yasin al-Suri, al-Uzbeki ha la funzione chiave di trafficante di estremisti con base a Mashhad, in Iran, vicino il confine del paese con l’Afghanistan, ed ha fornito visti e passaporti a molti combattenti stranieri, comprese le reclute di Al-Qaeda, per facilitarne il viaggio. Al-Uzbeki ha assistito agenti ed estremisti in transito attraverso l’Iran, in arrivo e in partenza dal Pakistan e dall’Afghanistan. Al-Uzbeki ha anche fornito fondi ad al-Suri che ha riassunto la leadership della rete di Al-Qaeda in Iran dopo esservi stato detenuto temporaneamente alla fine del 2011.

“Come capo dei sostenitori di Al-Qaeda in Iran, Yasin al-Suri è responsabile della supervisione dei tentativi di Al-Qaeda di trasferire agenti esperti e leaders dal Pakistan alla Siria, di organizzare e mantenere operative le vie attraverso le quali le nuove reclute possono viaggiare verso la Siria, via Turchia, ed assistere gli agenti esterni di Al-Qaeda nei loro spostamenti in Occidente.

“La rete di Al-Qaeda in Iran ha agevolato il trasferimento di fondi da donatori del Golfo verso la base principale di Al-Qaeda ed altri elementi affiliati, come il Fronte al-Nusrah in Siria. Il network di Al-Qaeda in Iran ha anche sfruttato una vasta rete di donatori jihadisti del Kuwait per inviare denaro in Siria via Turchia.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow