mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsGli Stati Uniti sperano di bloccare gli ordinativi di petrolio del regime...

Gli Stati Uniti sperano di bloccare gli ordinativi di petrolio del regime iraniano per tagliare i finanziamenti al terrorismo

a cura dello staff del CNRI

CNRI – Il Segretario americano all’Energia Rick Perry, il 5 Ottobre ha annunciato che il primo carico di petrolio greggio americano è arrivato in India, nell’ambito dell’obbiettivo della nuova amministrazione per il predominio energetico e la limitazione dell’afflusso di petrolio iraniano sul mercato.

Perry ha detto che questa nuova “opera di collaborazione” nel campo energetico tra Stati Uniti e India aumenterà i posti di lavoro, la stabilità economica e la sicurezza nazionale in entrambe le nazioni.

Ed ha aggiunto: “Questo evento rappresenta una crescente partnership nel campo dell’energia tra Stati Uniti e India e non vedo l’ora di esplorare nuove opportunità per espandere il ruolo di fonti energetiche affidabili, responsabili ed efficienti insieme ai nostri alleati”.

Il carico di petrolio arrivato in India il 2 Ottobre, è stato il risultato della recente visita del Primo Ministro indiano Narendra Modi, a Donald Trump. Dopo di ciò, le aziende indiane hanno iniziato ad acquistare il greggio americano, secondo un comunicato emesso dal Dipartimento per l’Energia.

Il Dipartimento per l’Energia americano si aspetta ora di aumentare le spedizioni di petrolio dai porti della Louisiana e del Texas.

Trump aveva precedentemente annunciato di volere un aumento della produzione di petrolio e gas naturale degli Stati Uniti e un aumento delle esportazioni all’estero. L’India, grosso importatore di petrolio, soprattutto dall’Iran, ha fatto un’ottima scelta.

Colpire l’Iran

Il Segretario agli Interni Ryan Zinke, la scorsa settimana ha detto che gli Stati Uniti stanno cercando di accaparrarsi la quota iraniana del mercato petrolifero, per diminuire la quantità di fondi a disposizione dell’Iran da utilizzare per il terrorismo e lo sviluppo di armi nucleari.

Ed ha aggiunto: “L’Iran è una grave minaccia. Ed è meglio avere diverse opzioni per affrontarlo economicamente e non solo militarmente”.

Ed ha proseguito dicendo: “L’influenza economica (degli Stati Uniti), lavorerà per soppiantare ogni goccia di greggio prodotto dall’Iran… e il predominio energetico fa parte di questo”.

Questa è una mossa molto astuta, che permette agli Stati Uniti di colpire il regime iraniano dove gli fa più male, senza imporre sanzioni che questo regime apologeta potrebbe dichiarare essere in violazione dell’accordo sul nucleare del 2015.

Limitando la quantità di denaro che il regime iraniano può utilizzare nel suo programma nucleare o nelle sue attività militari, gli Stati Uniti possono contribuire a riportare i mullah al tavolo dei negoziati, per ottenere un accordo che limiti all’Iran anche l’utilizzo dei missili balistici, il suo supporto al terrorismo e le violazioni dei diritti umani in patria.

Sempre il 5 Ottobre Iran, Iraq e Turchia si sono uniti per bloccare il settore petrolifero del Kurdistan dopo che la regione ha votato per l’indipendenza dall’Iraq. L’Iran ha una lunga storia di repressione nei confronti delle minoranze del suo paese, in particolare dei curdi che vivono lungo il confine Iran/Iraq.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,405FollowersFollow