giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaE' ora che l'Iraq di Maliki liberi gli iraniani presi in ostaggio...

E’ ora che l’Iraq di Maliki liberi gli iraniani presi in ostaggio a Campo Ashraf, dice un parlamentare canadese

CNRI – In un discorso al Parlamento Canadese, il parlamentare Russ Hiebert si è rivolto al governo iracheno di Nouri al-Maliki perché smetta di assecondare i mullah in Iran e liberi i sette residenti di Campo Ashraf presi in ostaggio dalle forze irachene il 1° Settembre.

 

Hiebert ha detto che di fronte all’Ambasciata Americana qui ad Ottawa, gli iraniani sono in sciopero della fame da 65 giorni per “attirare l’attenzione sulle terribili condizioni di un grosso gruppo di rifugiati iraniani in Iraq.”

“I 3000 attivisti pro-democrazia noti come MEK, Organizzazione dei Mujahedin del Popolo Iraniano (PMOI), rifugiati a Campo Ashraf e Camp Liberty, vengono tormentati dalle forze irachene.”

“Lo sciopero della fame è iniziato dopo l’ultimo assalto del 1° Settembre, nel quale 52 rifugiati disarmati sono stati uccisi dalle forze irachene ed altre sette persone, sei delle quali sono donne, sono state prese in ostaggio.”Heibert ha detto: 

“La comunità mondiale ha condannato questa vergogna. Il Canada chiede che i responsabili vengano assicurati alla giustizia.”

“E’ ora che il Primo Ministro iracheno Nouri al-Maliki ed il suo governo smettano di assecondare il regime iraniano, liberino gli ostaggi ed aiutino i rifugiati a  raggiungere le nazioni occidentali.”

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,407FollowersFollow