martedì, Gennaio 31, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaDenunciando l'operazione irachena, Navi Pillay chiede un’inchiesta sulle morti nel campo

Denunciando l’operazione irachena, Navi Pillay chiede un’inchiesta sulle morti nel campo

ONU News Center – 15 aprile 2011
Il Capo dei Diritti Umani delle Nazioni Unite ha condannato oggi una recente operazione militare irachena in un campo a nord di Baghdad, che ha fatto 34 morti e decine di feriti, e ha chiesto un’inchiesta indipendente sulla vicenda.

Navi Pillay, l’Alto Commissario per i Diritti Umani, ha detto che i dettagli di ciٍ che è effettivamente accaduto la mattina dell ‘8 aprile a Campo Ashraf, che ospita un gruppo iraniano in esilio conosciuto come Mojahedeen del Popolo dell’Iran, stanno solo iniziando a emergere.

“Ma sembra ormai certo che almeno 34 persone sono state uccise a Campo Ashraf, tra cui sette o più donne. La maggior parte sono stati fucilati, e alcuni sembrano essere stati schiacciati a morte, presumibilmente da veicoli “, ha affermato in un comunicato stampa.
La Pillay ha osservato che l’esercito iracheno era ben consapevole dei rischi connessi al lancio di un’operazione come questa nel campo. Una simile operazione da parte delle forze di sicurezza irachene nel 2009 ha lasciato 11 morti e decine di feriti ad Ashraf.

“Non c’è scusa possibile per questo numero di vittime”, ha detto, riferendosi all’ultimo episodio.

“Ci deve essere un’inchiesta completa, indipendente e trasparente, e qualsiasi persona responsabile di uso eccessivo della forza deve essere perseguita”.

L’Alto Commissario ha anche invitato altri governi a prendere in considerazione con urgenza il reinsediamento in paesi terzi, per contribuire a fornire soluzioni a lungo termine per i residenti del campo.

“Sono ben consapevole che questo è un gruppo controverso, con una storia complicata, ma lasciandoli a marcire a Campo Ashraf non ci potrebbe mai essere una soluzione”, ha dichiarato.

“Chiaramente, non essendo in grado di tornare in Iran, ed essendo in pericolo in Iraq, la soluzione più probabile comporta il loro spostamento verso paesi terzi.”

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,910FollowersFollow