lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaCerimonia di sepoltura con ispezione in presenze di forze repressive

Cerimonia di sepoltura con ispezione in presenze di forze repressive

Occupazione militare di Campo Ashraf – n°58

CNRI – Contrariamente a quanto Askari, portavoce di Maliki nel Ministero della Difesa in Iraq, ha detto ovvero che il governo iracheno è pronto a cooperare per la sepoltura di 34 martiri di Ashraf e fornirà gli strumenti necessari per questo, poche ore fa, su ordine di Nouri al- Maliki, la direzione delle operazioni militari ha vergognosamente negato ciٍ che aveva detto Askari, dimostrando che le sue osservazioni non sono state altro che un gesto di vuota propaganda fatta a causa di pressioni internazionali.

La direzione delle operazioni militari ha notificato ai residenti di Ashraf attraverso un mediatore che solo due gruppi di 150 residenti possono partecipare alla cerimonia di sepoltura separatamente, e poi tutti loro sono stati perquisiti. La cerimonia non dovrebbe durare più di 2-3 ore dall’inizio alla fine, la musica non dovrebbe essere suonata durante la cerimonia, ed il trasporto dei simboli o bandiere della PMOI e di Ashraf è vietato. La cerimonia si svolgerà con la presenza e la vigilanza delle Forze armate irachene e le unità corazzate.

A nome della Resistenza Iraniana a Parigi, la signora Rajavi ha condannato fermamente questo modo abietto di trattare con i cadaveri dei martiri su ordine di Maliki e ha annunciato che i residenti di Ashraf non accettano tali condizioni. Di conseguenza, le Nazioni Unite e le forze USA dovrebbero garantire la cerimonia di sepoltura dei 34 martiri consegnando il cimitero “Memorial Pearl” ai residenti di Ashraf.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
15 aprile 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow