giovedì, Gennaio 26, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaCosa e’ successo davvero ai Mojahedin del Popolo Iraniano ( PMOI –...

Cosa e’ successo davvero ai Mojahedin del Popolo Iraniano ( PMOI – MEK ) a Campo Ashraf in Iraq? 

Di Mahmoud Hakamian

Nel 1986, circa 1000 membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) andarono in Iraq per costruire una nuova base operativa per il loro gruppo di resistenza,  con la speranza di riportare la democrazia in Iran.

Venne dato loro un pezzo di terra desolato nel deserto, nei pressi del confine iraniano, che aveva qualche costruzione abbandonata o parzialmente completata, ma senza acqua corrente, né elettricità. Questo era Campo Ashraf, ma si ingrandì velocemente, mentre i sostenitori del MEK negli Stati Uniti e nell’UE si recavano al campo per aiutare il popolo iraniano a liberarsi dalla morsa dei mullah.

LA GUERRA IRAN-IRAQ

All’epoca, la guerra Iran-Iraq era nel suo quinto anno e il MEK, l’Iraq e tutto il popolo iraniano, volevano che il conflitto finisse presto. L’Iraq aveva offerto la pace nel 1982, ma i mullah rifiutarono perché volevano distruggere l’Iraq e conquistarlo per loro stessi.

Il MEK, nel tentativo di accelerare la risoluzione della guerra, formò l’Esercito di Liberazione Nazionale (NLA) per prendere parte alle battaglie contro l’Iran, separatamente dall’esercito iracheno. Alla fine i mullah, terrorizzati dalla possibilità che il MEK potesse innescare una rivoluzione in Iran, accettarono il cessate il fuoco proposto dall’ONU.

Dopo la fine della guerra, il MEK trasformò Ashraf in una città di 22 km quadrati pienamente funzionante, che aveva una moschea, una università, un museo, un centro commerciale e molte altre strutture. Spesso gli abitanti venivano colpiti da attacchi missilistici lanciati dal Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane (IRGC), ma grazie ai bunker sicuri del MEK, le perdite erano minime. Il MEK è rimasto devoto al suo obbiettivo di riportare la libertà in Iran.

LE GUERRE DEL GOLFO

In entrambe le guerre del Golfo, il MEK si dichiarò neutrale e consolidò le sue forze per evitare qualunque coinvolgimento nel conflitto. Questa fu una mossa vincente nella prima Guerra del Golfo, il che vuol dire che il MEK a malapena vide qualche combattimento fino alla fine della guerra.

Poco dopo la sconfitta di Saddam Hussein nella prima Guerra del Golfo, l’IRGC approfittò del caos in Iraq e passò i confini con l’intenzione di distruggere il MEK, ma il MEK era preparato e lanciò un contrattacco che provocò enormi perdite all’IRGC, costringendolo a ritirarsi sconfitto.

Nella seconda Guerra del Golfo, l’Occidente ignorò la dichiarazione di neutralità del MEK e fece un accordo segreto con il regime iraniano per bombardare il MEK per avere in cambio la garanzia che l’Iran si sarebbe tenuto fuori dalla guerra. Gli attacchi aerei delle forze americane e britanniche portarono alla morte di quasi 50 membri del MEK.

Quando le truppe americane arrivarono a Campo Ashraf, il MEK non fece resistenza, ma rifiutò di arrendersi basandosi sul fatto che non era stato coinvolto nella guerra. Il MEK firmò un accordo di “reciproca intesa e coordinamento” e volontariamente consegnò le armi, in cambio della protezione degli Stati Uniti.

Dopo 16 mesi di indagini, durante i quali si scoprì che il MEK non era un nemico combattente e che non aveva combattuto contro le forze multinazionali, i membri del MEK ricevettero lo status di persone protette secondo la Quarta Convenzione di Ginevra.

Questo avrebbe dovuto proteggere i membri del MEK dal pericolo, dalla violenza, dalla coercizione e dalle intimidazioni, garantire il loro diritto al cibo, alle cure mediche, al contatto con il mondo esterno, all’impiego e ad un trattamento equo secondo la legge.

Ma quando le truppe americane si ritirarono dall’Iraq nel 2009, trasferendo la responsabilità dei membri del MEK al governo iracheno, tutto iniziò presto a peggiorare.

La prossima settimana parleremo di questo e del trasferimento forzato del MEK a Camp Liberty.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow