domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsCondanna per l'arresto di una richiedente asilo in Canada e per il...

Condanna per l’arresto di una richiedente asilo in Canada e per il grave pericolo di una sua deportazione

La Resistenza Iraniana condanna con fermezza l’arresto e l’ordine di deportazione emesso nei confronti di Roghayeh (Mina) Azizi Mirmahaleh, un’iraniana richiedente asilo a Montreal, in Canada, e chiede al Parlamento, ai partiti politici e alle organizzazioni per i diritti umani e per i rifugiati in Canada di prendere misure immediate ed efficaci per impedire l’espulsione o l’estradizione di questa dissidente iraniana.

Il marito della Azizi Mirmahaleh è stato giustiziato durante le esecuzioni di massa dei prigionieri politici avvenute in Iran nel 1988, per aver sostenuto il PMOI e lei stessa ha passato tre anni in carcere come prigioniera politica. È emigrata in Canada più di quattro anni fa e ha fatto richiesta di asilo.

Nel sottolineare che la vita di Roghayeh (Mina) Azizi Mirmahaleh sarebbe in grave pericolo se venisse deportata, la Resistenza Iraniana ribadisce di ritenere il Governo del Canada pienamente responsabile della sua vita.

Esercitare pressioni ed estradare i richiedenti asilo che sono fuggiti dall’inferno del regime dei mullah, rappresenta una violazione di molte convenzioni internazionali, al diritto di asilo e ai principi universali dei diritti umani e tutto per avere rapporti con un regime che vanta, nel suo oscuro passato, l’esecuzione di 120.000 prigionieri politici.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

22 Febbraio 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow