lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizieIran NewsAshton chiede un'inchiesta approfondita e indipendente sull'attacco a Campo Ashraf

Ashton chiede un’inchiesta approfondita e indipendente sull’attacco a Campo Ashraf

L’Alto Rappresentante europeo per gli Affari Esteri e la Sciurezza e il Vice Presidente per la Commissione Europea

Intervento sugli aspetti principali e le scelte fondamentali della politica estera e di sicurezza comune e la politica di difesa

Parlamento Europeo- Strasburgo 11 Maggio 2011

Sig. Presidente, Onorevoli Membri,

voglio dare tre contributi oggi al Parlamento, ma voglio cominciare dandovi la mia visione sugli argomenti che affrontiamo per toccare altri punti importanti.

…Campo Ashraf in Iraq: quello che è accaduto l’8 Aprile a Campo Ashraf è deplorevole e ha la mia più forte condanna. Sono stato irremovibile sul fatto che abbiamo bisogno di una risposta forte e univoca da parte dell’UE. Ho scritto al Ministero degli Esteri dell’Iraq e ho parlato con lui anche ieri. Mentre non ho domande sulla sovranità irachena nel proprio territorio, è invece un dovere proteggere i diritti umani dei residenti di Ashraf.

Ho condannato la violenza, e ho chiesto una inchiesta- una inchiesta indipendente che ci dica cosa è successo esattamente.
Ma, onorevoli membri, non c’è una soluzione semplice- sono necessarie varie opzioni a lungo termine, con le Nazioni Unite in testa. Tutte le sfide sono aperte.

Sono grato ai contributi del Parlamento Europeo: li porterٍ al Consiglio Affari Esteri e lo discuterٍ nei dettagli con UNHCR. Il nostro Ambasciatore in Iraq arriva oggi e conosce l’importanza di questi argomenti. Abbiamo bisogno di perseguire e rendere certo il nostro percorso, che sia giusto e che porti ad una inchiesta, e la nostra condanan sarà assoluta.
Anche nello Yemen, dove il Consiglio per la Cooperazione del Golfo ha messo avanti i suoi propositi, e il Presidente Saleh ha ancora una volta esitato. Ho parlato con lui non molto tempo fa – abbiamo parlato della sua discussione con l’opposizione e dei suoi programmi. Gli ho detto che sa benissimo cosa deve fare nell’interesse del suo paese. Nei miei incontri nel Golfo, quando ho incontrato il Re del Bahrein, e abbiamo discusso l’iniziativa per il dialogo senza precondizioni che il Principe aveva messo avanti.

Durante l’incontro ho sottolineato l’esigenza di perseguire lo scopo. L’attuale andamento non è la risposta -abbiamo bisogno di vedere che la paura, i processi sommari e la pena di morte vengano eliminati in tutti i casi.

In tutti i casi è sul coinvolgimento diretto, la pressione, e la direzione che seguaimo che dobbiamo puntare. Sono molto chiaro con tutti i leaders sugli obiettivi da perseguire. Lo faccio con l’aiuto e il sostegno di questa camera e dei 27 membri degli stati.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,915FollowersFollow