martedì, Dicembre 6, 2022
HomeEventsMeetingIran: Solidarietà dei francesi alla resistenza iraniana in occasione del nuovo anno

Iran: Solidarietà dei francesi alla resistenza iraniana in occasione del nuovo anno

ImageCNRI – Domenica 6 Gennaio  il Nuovo Anno è stato festeggiato ad Auvers-sur- Oise con la Sig.ra Maryam Rajavi , il Presidente eletto della Resistenza iraniana.
I dignitari francesi e i rappresentanti del posto hanno accolto la Sig.ra Rajavi e le hanno augurato un anno di grande  successo nel 2008 e la fine del governo dei mullah in Iran.
 
All’evento, tra i dignitari e gli agenti del posto,  erano presenti anche quattro sindaci delle provincie della Val d’Oise e l’ex presidente dell’Associazione degli avvocati della provincia.

CNRI – Domenica 6 Gennaio  il Nuovo Anno è stato festeggiato ad Auvers-sur- Oise con la Sig.ra Maryam Rajavi , il Presidente eletto della Resistenza iraniana.
I dignitari francesi e i rappresentanti del posto hanno accolto la Sig.ra Rajavi e le hanno augurato un anno di grande  successo nel 2008 e la fine del governo dei mullah in Iran.
 
All’evento, tra i dignitari e gli agenti del posto,  erano presenti anche quattro sindaci delle provincie della Val d’Oise e l’ex presidente dell’Associazione degli avvocati della provincia.
 
Parlando ai partecipanti la Sig.ra Rajavi ha detto:"
Sarebbe stato difficile iniziare l’anno senza essere tra di voi.Con voi sento di essere in famiglia, la famiglia allargata della Resistenza iraniana.
Ricorderò sempre il vostro supporto devoto e amichevole ".
Ha rimpianto che i suoi seguaci cristiani in Iran non potranno celebrare l’Anno Nuovo e ha aggiunto:" Sfortunatamente durante il periodo d Natale e del Nuovo Anno i mostri del fondamentalismo e del terrorismo , il cui cuore batte a Tehran, hanno ucciso dei cittadini francesi in Mauritania e hanno colpito l’Iran, il Libano, l’Afghanistan e soprattutto il Pakistan con l’omicidio di Benazir Bhutto.
Lasciatemi esprimere di nuovo la mia profonda vicinanza alle persone di questi paesi e alle loro familgie sofferenti."
 
Ha  descritto l’assemblea come un segno di solidarietà tra due nazioni e ha detto:" Questo evento vuol mandare un chiaro messaggio di speranza alla popolazione iraniana, perchè vedano che la loro battaglia per la libertà porta loro ogni giorno nuovi amici. La sera ha anche mandato il messaggio ai mullah che ogni anno ci sono sempre più persone che si oppongono alla loro credeltà.La sera infine ha mandato un messaggio a coloro che difendono i mullah , dicendo loro che il periodo di supportare il fascismo religioso è già passato."
 
Ha anche parlato della cità di Ashraf, patria di migliaia  di membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo iraniano (PMOI/MEK) in Iraq, e ha detto:" Quelli che si trovano ad Ashraf difendono i valori umani e il progresso per un Iran libero. Stanno combattendo per la libertà e la democrazia in Iran.
Rappresentano la barriera più forte che possa esistere contro il fondamentalismo dei mullah in Iraq e nel Medio Oriente."
 
Jean Pierre Bequet, sindaco di  Auvers-sur-Oise , ha confermato il suo supporto agli sforzi della Sigr.ra Rajavi per dare vita alla democrazia in Iran, che è essenziale nella lotta al fondamentalismo.
Ha poi denunciato la campagna di disinformazione avviata dal regime nei confronti della Resistenza iraniana e ha descritto il movimento come un vero difensore della democrazia e della libertà.
Ha chiesto alla Sig.ra Rajavi di portare i suoi migliori auguri ai membri del PMOI ad Asharaf e spera nel  loro successo nel 2008.
 
L’evento è proseguito con spettacoli locali e tradizionali iraniani e ai convitati sono stati offerti dei piatti tipici della tradizionale cucina iraniana.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow