martedì, Dicembre 6, 2022
HomeEventsMeetingIran: Migliaia di iraniani partecipano ad una riunione anti-Ahmadijnejad

Iran: Migliaia di iraniani partecipano ad una riunione anti-Ahmadijnejad

ImageReuters, 1 luglio – Decine di migliaia di iraniani si sono raccolti a Villepinte, nei pressi di Parigi il sabato 30 giugno in sostegno ad un gruppo iraniano in esilio, per chiamare le potenze occidentali ad agire a favore di un cambiamento democratico a Teheran. Hanno informato la Comunità internazionale che i mullah sono sul punto di ottenere le armi di distruzione di massa  e che il solo modo di fermarle è di porre fine alla politica di ccondiscendenza, a dare prova di fermezza e sostenere un cambiamento democratico in Iran.

Reuters, 1 luglio – Decine di migliaia di iraniani si sono raccolti a Villepinte, nei pressi di Parigi il sabato 30 giugno in sostegno ad un gruppo iraniano in esilio, per chiamare le potenze occidentali ad agire a favore di un cambiamento democratico a Teheran. Hanno informato la Comunità internazionale che i mullah sono sul punto di ottenere le armi di distruzione di massa  e che il solo modo di fermarle è di porre fine alla politica di ccondiscendenza, a dare prova di fermezza e sostenere un cambiamento democratico in Iran.

"Siamo raccolti qui oggi per fare intendere al mondo la voce di 80 milioni di iraniani che dicono che il tempo dei mullah volge alla sua fine." Un Iran libero e democratico è in marcia ", ha dichiarato Maryam Rajavi, il presidente del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, che era in testa di questa manifestazione." La CNRI che organizzava la raccolta, ha attirato l’attenzione internazionale rivelando nel 2002 che Teheran conduceva in segreto programmi d’arricchimento d’uranio. È l’ala politica del Mojahedin del popolo, un movimento di combattenti armato iscritto nell’elenco dei gruppi terroristici degli Stati Uniti.

Le autorità francesi hanno imprigionato molti membri del CNRI, tra cui sua dirugente Maryam Rajavi, brevemente nel 2003 su un carico "d’associazione di malfattori in relazioni con un’impresa terroristica". Il gruppo è sempre vietato di raccolta di fondo. Centinaia di politici e personalità venuti da paesi europei, dagli Stati Uniti, dal Canada e da paesi arabi poiché il Iraq, la Palestina, la Giordania, l’Algeria e la Tunisia hanno partecipato a questa raccolta. La Sig.ra Rajavi ha sfidato Mahmoud Ahmadinejad, il presidente iraniano nel suo discorso ai suoi partigiani. "La voce dell’Iran è quella degli slogan sottolineati dai giovani combattenti, che, durante il razionamento della benzina gridavano:" "morto a Ahmadinejad", ha detto Rajavi ha la folla. Durante la riunione del Mojahedin oggi, gli iraniani hanno chiamato il Consiglio dell’Ue ad applicare il verdetto della Corte di giustizia europea pubblicato in dicembre scorso che ritirava l’organizzazione Mojahedin dal popolo Iraniano (le OMPI) del suo elenco del terrorismo.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow