sabato, Dicembre 3, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleSu richiesta dei mullà le famiglie non trovano accesso ad Ashraf

Su richiesta dei mullà le famiglie non trovano accesso ad Ashraf

Appello urgente

ImageCNRI, 11 febbraio – 15 persone, tra cui 9 donne e 4 bambini da due giorni attendono, sotto il freddo, di entrare al campo di Ashraf
I residenti ad Ashraf non possono incontrare le loro famiglie che dall’Iran sono andati in Iraq per visitarli. Quest’illegalità è ad opera del regime iraniano. Movafagh al-Robei, consigliere di Sicurezza irachena ha ordinato di proibire il loro accesso al campo.
Ci sono 15 persone, tra cui 9 donne da due giorni attendono, sotto il freddo, di entrare nel campo di Asraf per incontrare i loro cari. 6 di queste persone hanno più di 50 anni, e ci sono tra loro anche gli adolescenti di 10, 11, 16 e 17 anni. Quattro persone sono state per anni sotto la turtura nei carceri del regime.

Con queste operazioni disumane, il regime iraniano tenta di far diventare Ashraf un carcere a cielo aperto. La proibizione dell’entrata dei famigliari ad Asshraf è contro le leggi internazionali, ed è in contrasto con la Carta fondamentale dei diritti umani e viola palesamente i diritti riconosciuti dei residenti di Ashraf.
La Resistenza Iraniana chiede l’intervento urgente del Segretario generale dell’ONU, del Consiglio di Sicurezza, dell’Alto commissariato per i diritti umani e diritti dei rifugiati per porre fine alla violazione dei diritti dei residenti di Ashraf e delle loro famiglie, in particolare rendano possibile il loro accesso.

11 febbraio 2009
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,410FollowersFollow