mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleLa Resistenza Iraniana saluta la decisione U.E di sospendere i negoziati sul...

La Resistenza Iraniana saluta la decisione U.E di sospendere i negoziati sul nucleare con Iran

ImageOggi a Parigi un portavoce del Ministero degli Esteri Francese ha riferito che la "troika" Europea (Francia-Germania-GranBretagna) ha sospeso i negoziati con i teocrati al potere in Iran a seguito della loro violazione dell’ accordo di Parigi.
"Vista la rottura degli accordi di Parigi, il 31 Agosto prossimo non si terra’  nessun inontro negoziale con gli iraniani. Si tratta di una decisione congiunta fra i 3 paesi europei" cosi  Jean-Baptiste Mattei ai cronisti.

 Il Signor Mohammad Mohaddessin, Presidente della Commissione  Affari Esteri del CNRI (Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana) ha salutato l’ affermazione del Ministero degli Esteri Francese e della troika europea.
"La partecipazione ai negoziati con la troika non e’ mai risultato un tentativo di fare chiarezza sul programma nucleare segreto degli Ayatollah bensi un tentativo, finora ben riuscito, di guadagnare tempo cosi da poter completare impianti nucleari ancora incompiuti e ricevere maggiori concessioni da parte europea (come esplicitamente sottolineato dagli ex capi-negoziatori iraniani Hassan Rowhani e Hossein Moussavian)" ha riferito il Sig. Mohaddessin.
Il Signor Mohaddessin ha poi aggiunto che "la sospensione dei negoziati con Teheran e’  giusta e necessaria ma non e’ assolutamente sufficiente a impedire che Teheran riesca a terminare i suoi inquietanti programmi nucleari.

Insistendo sulla necessita’ di portare al piu’  presto e senza condizioni il caso nucleare iraniano al Consiglio di Sicurezza dell’ ONU, ha poi aggiunto "la troika europea deve annullare turri gli impegni presi durante i 2 anni di dialogo con Teheran. Il primo impegno  era stato quello di inserire l’ organizzazione di punta della Reisistenza Iraniana, i Mujaheddin del Popolo Iraniano, nella lista delle organizzazioni terroristiche; tale inserimento era parte integrante degli accordi di Parigi".
Il Presidente della  Commissione Affari Esteri dell’ CNRI condanna inoltre le "rappresentazioni teatrali di protesta" organizzate da Pasdaran e  Forze Paramilitari "Bassijis" avvenute oggi a Teheran davanti alle ambasciate dei 3 Paesi Europei (F-G-GB).
Il Sig. Mohaddessin ha aggiunto che tali azioni organizzate dagli Ayatollah hanno come unico scopo quello di intimidire e ricattare e sono solo dei tentativi fatti da chi sa di essere fuori legge ma sa anche l’ unica tecnica per sopravvivere rimane  l’esportazione del terrorismo e l’ acquisizione di armi nucleari.

Segretariato  del  Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

23,Agosto 2005

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow