sabato, Gennaio 28, 2023
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Voto decisivo del Parlamento inglese sull'eliminazione della messa al bando del...

Iran: Voto decisivo del Parlamento inglese sull’eliminazione della messa al bando del PMOI (MEK)

Maryam Rajavi : L’UE deve rimuovere il PMOI dalla lista terroristica, fare le sue scuse e riconoscere la Resistenza Iraniana

ImageCNRI, 23 giugno – Poche ore fa la Camera dei Comuni e la Camera dei Lord hanno votato all’unanimità per la rimozione dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano dalla lista delle organizzazioni proscritte. Quindi, finalmente il PMOI è fuori dalla lista inglese delle organizzazioni proscritte. L’ordine è stato dato il mese scorso dal Segretario di Stato davanti ad entrambe le camere del Parlamento su ordine della Corte d’appello inglese.

La sig.ra Maryam Rajavi presidente eletta della resistenza Iraniana si è congratulata con il Popolo iraniano, i residenti della città di Ashraf , tutti i membri e i sostenitori del PMOI e con il leader della Resistenza Iraniana, Massoud Rajavi, per la decisione di oggi.

Ha aggiunto che la battaglia settennale tra il popolo dell’Iran, la Resistenza Iraniana e i difensori della democrazia da un parte e l’inumano regime dei mullah, quelli favorevoli all’accondiscendenza e le potenze straniere alleate del regime dall’altra, hanno portato a questa vittoria con la decisione definitiva del sistema giudiziario e di quello legislativo e con la sua accettazione da parte del Governo.

La sig.ra Rajavi si è congratulata con i membri di entrambe le Camere del Parlamento Inglese, in modo particolare con i 35 parlamentari che si sono opposti alla proscrizione del PMOI.

 Li ha descritti come il risveglio delle coscienze del Popolo inglese che si è ribellato a una grande ingiustizia commessa ai danni del Popolo Iraniano e della sua Resistenza.

 Ha detto che il Consiglio dell’UE deve dichiarare immediatamente e ufficialmente che  il PMOI (MEK), adesso che il processo è terminato ed  è fuori dalla lista in Gran Bretagna, è fuori anche dalla lista europea. Deve inoltre presentare le sue scuse per questa grande ingiustizia. Dal momento che le basi legali per l’inserimento nella lista inglese erano la proscrizione da parte del governo inglese, oggi, per quello che riguarda il PMOI (MEK) l’inserimento nella lista è annullato. L’UE deve riconoscere questa realtà adesso e mettere fine alla sua sfida alla sentenza della Corte e allo stato di diritto.

La sig.ra Rajavi ha aggiunto che la designazione dell’opposizione legittima al regime clericale nella lista terroristica ha aiutato il prolungamento del regime a discapito del cambiamento democratico in Iran molto più che altri fattori nei dieci anni passati. Ora che è stato dimostrato che questa politica e l’etichetta terrorista sono stati un errore è giunto il momento che la comunità internazionale di riconoscere la resistenza del popolo iraniano contro la dittatura religiosa e per l’instaurazione della democrazia in Iran.

 Segretariato  del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

23 Giugno 2008

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,899FollowersFollow