mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: Un'ulteriore repressione nella provincia del Sistan-Baoutchistan

Iran: Un’ulteriore repressione nella provincia del Sistan-Baoutchistan

ImageCNRI – il 23 giugno, in risposta ai sollevamenti popolari nel Sistan-Baloutchistan, il procuratore generale di questa provincia Mohammad-Ebrahim Nikounam ha lanciato una messa ne conserva: "abbiamo deciso di far pagare della loro vita gli elementi che creano dell’insicurezza."

Nikounam ha fatto allusione ad ulteriore tortura ed esecuzioni, minacciando: "giuriamo di non  deviare della volontà divina quando si tratta di persone che hanno fatto qualcosa di male." Giovedì, in un’intervista con il quotidiano ufficiale Ressalat, aveva affermato che punizioni (impiccagioni) erano state applicate a sei individui accusati di "corruzione su terra" allo scopo "di portare la sicurezza" alla provincia. Incapace di contenere il numero crescente di sollevamento nel Sistan-Baloutchistan, l’Azerbaigian, Khouzistan, il Kurdistan ed altrove in Iran, i mullah ricorrono ad ulteriore repressione.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
 il 24 giugno 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow