giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Situazione critica della salute di Majid Tavakoli in sciopero della fame...

Iran: Situazione critica della salute di Majid Tavakoli in sciopero della fame e della sete

ImageLa salute di Majid Tavakoli, detenuto politico, studente al Politecnico di Teheran, si è gravemente deteriororata al sesto giorno del suo sciopero della fame e della sete. Secondo le informazioni pervenute, messo in isolamento nella sezione 240 d’Evine, soffre di emorragie allo stomaco e non riesce più a parlare.

Per protesta contro l’isolamento, il 23 maggio ha iniziato uno sciopero della fame e della sete. Aveva rifiutato di cedere alle pressioni di Safari-Dolat-Abadi, il procuratore penale del regime, perché scrivesse d’essersi pentito e facesse una domanda di grazia a Khamenei, la guida suprema dei mollah.

Majid Tavakoli, militante al Politecnico, ha contratto diverse malattie sotto la tortura fisica e psicologica in un lungo periodo passato in isolamento. Soffre in particolare di complicazioni polmonari.

La madre di Majid, anche lei in sciopero della fame a sostegno di suo figlio, è ugualmente in uno stato di salute grave.

La resistenza iraniana mette in guardia sul pericolo di morte che minaccia questo detenuto politico. Invita il Segretariato generale dell’ONU, l’Alto Commissariato per i diritti dell’uomo, i relatori speciali dell’ONU sugli arresti arbitrari e la tortura, e l’insieme delle istituzioni  a difesa dei diritti dell’uomo a condannare questa situazione e a intraprendere in tutta urgenza un’azione per salvareMjid Tavakoli e gli altri prigionieri politici.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana,
28 maggio 2010
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,407FollowersFollow